AGGRESSIONE IN QUESTURA, SI SCAVA NEL PASSATO DI FABIO CICCIMARRA

06/11/2008 di

Rinviata la sentenza per l’aggressione subita dall’ex capo della Squadra mobile di Latina Fabio Ciccimarra all’interno della Questura di Latina.

Imputati Gianluca Tuma, 37 anni, e Giampiero Di Pofi, 32 anni. I loro legali sono riusciti ad ottenere l’acquisizione del certificato con le pendenze penali di Fabio Ciccimarra come previsto dal codice di procedura penale. Un tentativo, forse, per far emergere i fatti del G8 di Genova che vedono coinvolto l’ex capo della Mobile che paradossalmente in questo processo è parte lesa. Sarà anche chiamato a testimoniare il medico del carcere che visitò Tuma e Di Pofi dopo la colluttazione.

  1. cioe’ quindi adesso cercano di gettare ombre sull ex questore cosi da giustificare la reazione e la testata del soggetto indagato……
    siamo alla frutta!
    dovremmo capire invece i precedenti di questi 2 signori, che a quanto pare sono invece abbastanza conosciuti per episodi non certo caritatevoli…..
    cari lettori di latina 24 qui stiamo parlando di gente che comanda la citta’!!!!

  2. si dovrebbe costituire parte civile la citta’ o meglio il comune, solo che guarda caso gente del comune sta insieme a questi……
    sapete chi?? lo sanno tutti……
    il problema qui

  3. Beh! Quelli sono assediati da i Capi di quelli che in PIAZZADELPOPOLO fanno da padroni con i voti reccimolati a forza di illeicit