SPARÒ A PREGIUDICATO, ARRESTATO DALLA POLIZIA

10/06/2008 di

Un pregiudicato, Alessandro De Rosa, di 35 anni, appartenente ad una famiglia nomade stanziale di Latina, è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile della Questura in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Latina.

 

 
Il 35enne deve scontare la pena detentiva residua di 4 anni per i reati di tentato omicidio e porto abusivo di arma da sparo. I fatti risalgono ad una grave vicenda di cronaca del 1998, quando De Rosa, membro di spicco della famiglia De Rosa-Di Silvio, sparò a un altro pregiudicato, P.G.M, in un tentativo di regolamento di conti.
 
Sempre nella stessa mattinata di oggi, gli uomini della Squadra Mobile di Latina a
conclusione di una complessa attività investigativa, hanno tratto in arresto in
esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Latina, Axinte Cosmin Alexandru, di 22 anni, elemento di spicco di una banda di stranieri che commettevano furti in abitazioni ed attività commerciali. Il giovane è stato individuato anche grazie al lavoro svolto dal Gabinetto della Polizia Scientifica di Latina, che durante uno dei sopralluoghi effettuati ha individuato le impronte digitali.
 
  1. Ecco cosa pubblicava Il Messaggero:

    Domenica 01 Giugno 2008

    Un capannone che stava diventando una villa-bunker. Pezzo, dopo pezzo, mattone dopo mattone, e, intanto erano spuntate anche le telecamere per una vigilanza esterna. Cos

  2. Allaccio di corrente,acqua,serbatoio del gas…No dico,ma chi lavora per queste societ