USURA, PRESTITO CON INTERESSI AL 700%: UN ARRESTO

10/04/2008 di
Ieri gli agenti della polizia del commissariato di Genzano di Roma ha arrestato, a Tor Palazzi ad Albano laziale Antonio Di Silvio di 28 anni di Latina.

 
Ieri mattina la vittima si è rivolta alla polizia denunciando di essere oggetto di una serie di atti intimidatori, minacce di morte e percosse da parte del 28enne il quale gli aveva concesso un prestito di 1.200 euro che con il tempo era lievitato al tasso del 700%. Infatti il malvivente pretendeva la restituzione di 7.000 euro. La vittima gli aveva già restituito 4000 euro, ma l’usuraio ha continuato a perseguitarlo chiedendogli altri soldi. Il prestito era stato
chiesto per sopperire alle ristrettezze economiche, dovuto a difficoltà lavorative. Il 28enne ha continuato a perseguitare la vittima anche mentre si trovava in commissariato. Le telefonate estorsive, nelle quali si chiedeva il pagamento di 1.500 euro, sono state ascoltate e verbalizzate dai poliziotti che hanno deciso di organizzare un servizio di osservazione nel posto concordato. Il 28enne,  accompagnato dal suo autista è stato sorpreso e bloccato, subito dopo aver ricevuto l’assegno. Il suo autista è stato denunciato, perché, è stato accertato, aveva il compito di intermediario nel reperimento dei «clienti» del
28enne.  In collaborazione con la squadra mobile di Latina, gli agenti hanno perquisito la sua abitazione. Su disposizione del sostituto procuratore del tribunale di Velletri Paoletti, l’arrestato è stato condotto nella Casa Circondariale di Velletri in stato di isolamento.