ELEZIONI, A LATINA ARRIVANO I BIG NAZIONALI

16/05/2007 di
Sono arrivati nel capoluogo pontino per la campagna elettorale Franco Giordano, segretario nazionale di Rifondazione comunista, Francesco Rutelli, leader della Margherita, e Pierferdinando Casini, leader dell’Udc.

 
Questa mattina, accompagnato dai candidati locali al Consiglio comunale e del candidato a sindaco per il centrosinistra Maurizio Mansutti, Giordano ha affrontato anche temi della politica locale, toccando in particolare il problema dell’acqua: «Occorre ripublicizzare, perché l’acqua è un bene comune e un diritto, non può restare nelle mani del profitto. Qui – ha aggiunto – avete poi un senatore di Forza Italia che è anche presidente della società Acqualatina, è inamissibile. Bisogna tagliare questi privilegi e tagliare i costi della politica».
 
Nel pomeriggio, al teatro D’Annunzio di Latina, Casini ha promosso la candidatura di Vincenzo Zaccheo, attuale primo cittadino di nuovo in corsa con la Cdl, ribadendo l’obiettivo di una vittoria al primo turno. A proposito della candidatura autonoma di Fabrizio Cirilli, consigliere regionale dimessosi da An, Casini ha commentato: «Qualche defezione c’è stata, ma è carne debole».
In piazza del Popolo Francesco Rutelli ha invece incoronato il candidato del
centrosinistra Maurizio Mansutti, espressione della Margherita: «Si parla
troppo di Latina – Littoria – ha esordito Rutelli – vorremmo invece parlare della Latina del futuro. A partire dai temi della casa, dall’abolizione dell’Ici sulla prima abitazione, dalle politiche sociali».