Latina, infarto in palestra: 62enne salvato da due istruttori al Palafitness

17/05/2016 di
palestra-pesi-latina

palestra-pesi-latinaTragedia sfiorata alla palestra Palafitness di Latina dove un uomo di 62 anni è stato colpito da un infarto. Solo grazie alla prontezza di due giovani istruttori l’uomo è stato salvato. I due hanno immediatamente praticato un massaggio cardiaco al 62enne usando anche un defibrillatore. Poi la corsa in ospedale, al Goretti, e poi il trasferimento al San Camillo di Roma dove l’uomo è ricoverato in attesa di un intervento al cuore.

defibrillatoreIl professionista si è sentito male intorno alle 9 del mattino e, di fatto, è stato salvato dagli istruttori appositamente formati per gestire situazioni di questo tipo.

Sono entrati in azione Marco Petrillo e Martina Scalia rispettivamente di 31 e 24 anni. In simultanea uno effettuava il massaggio cardiaco mentre l’altro alternava respirazione e defibrillatore. L’uomo, un avvocato, si è sentito male mentre era sul “tapis roulant”, è caduto a terra dopo il malore. «Non siamo eroi – hanno commentato i due giovani istruttori – abbiamo solo applicato quello che avevamo appreso, certo la pratica è ben differente dalla teoria. Speriamo che ora vada tutto bene».

  1. Hanno fatto un lavoro encomiabile con rapidità e professionalità. Lavoro eccellente

  2. serve che pubblichiate nome e cognome ? hanno fatto il loro dovere. punto…io mi sentirei in imbarazzo ad essere chiamato eroe per una cosa che farei tutti i giorni, cioè aiutare qualcuno in difficoltà…ma oggi come sappiamo è considerato sa supereroe intervenire e salvare una vita.

  3. E’ da elogiare chi è immediatamente intervenuto all’interno della palestra. Il problema è un altro, il signore colto da infarto è passato per l’ospedale Goretti, poi bla bla bla, è finito al San Camillo di Roma. Perché forse non abbiamo medici competenti nel nostro Ospedale in interventi del genere? La Cardiologia funziona a Latina?

  4. Latina …capoluogo di Provincia , se vieni colpito da infarto ….incrocia le dita e spera di arrivare in tempo a Roma !!!!
    Possibile che il nostro ospedale non sia in grado di dare aiuto a queste emergenze??
    Quesito da sottoporre anche al nostro futuro Sindaco…….