Morphe Arreda

Calcio, il Latina vince ancora: cucchiaio di Viviani su rigore

27/02/2015 di
viviani

vivianiCon un coraggioso cucchiaio di Viviani nel rigore concesso al 44′ del secondo tempo, il Latina batte 1-0 il Trapani. Terza vittoria consecutiva che regala ossigeno prezioso e tanto ottimismo ai nerazzurri. La crisi sembra ormai superata e finalmente si sale in classifica, ora a quota 33 punti.

Latina: Di Gennaro, Angelo (36′ st Bruscagin), Brosco, Dellafiore, Alhassan, Crimi, Viviani, Valiani, Ristovski, Litteri (7′ st Bidaoui), Paolucci (23′ st Sowe). A disp.: Farelli, Bouhna, Talamo, Ammari, Jaadi, Figliomeni. All.: Iuliano

Trapani: Gomis, Perticone, Terlizzi, Caldara, Lo Bue, Basso (19′ st Falco), Zampa (47′ st Malele), Barillà, Nadarevic, Abate (43′ st Feola), Curiale. A disp.: Marcone, Daì, Pagliarulo, Martinelli, Lombardi, Ferrara. All.: Boscaglia

Arbitro: Fabbri di Ravenna. Assistenti: Segna di Schio e Cangiano di Napoli. Quarto uomo: Marini di Roma1

Marcatori: 46′ st Viviani (rig.)

Note – Ammoniti: Zampa, Ristovski, Crimi, Curiale, Basso, Viviani, Barillà, Lo Bue

Spettatori paganti: 1892 per un incasso di di 29905 euro. Quota abbonati: 2200 (incasso quota abbonati euro 24.900).

Primo tempo – Avvio di match molto equilibrato: nei primi 10′, a parte un calcio piazzato di Viviani non sfruttato da Dellafiore, non succede praticamente nulla. Un pericolo vero, invece, lo corre il Latina al 17′ quando Abate, da solo davanti a Di Gennaro, calcio fuori. I nerazzurri cercano di guadagnare metri, i siciliani coprono bene tutti gli spazi: ne esce fuori una gara bloccata con pochissime emozioni. Il primo tempo si chiude, dopo un minuto di recupero, senza parate dei due portieri.

Secondo tempo – La ripresa parte con un doppio tentativo del Trapani, in entrambi i casi Basso sbaglia la mira. Al 7′ primo cambio del match: al posto di Litteri entra Bidaoui. Latina pericoloso al 14′: Paolucci serve Alhassan, il sinistro del ghanese esce di un soffio. Nel Trapani esce Basso, in campo va Falco; nel Latina arriva il momento di Sowe, a lasciargli il posto è Paolucci. Il match resta equilibrato e combattuto. Al 36′ Iuliano si gioca l’ultimo cambio a disposizione: al posto di Angelo entra Bruscagin. Il Latina ci prova su punizione: Viviani calcia sopra la traversa. Nel Trapani entra anche Feola, esce Abate. Al 43′ Perticone stende Crimi in area siciliana: per l’arbitro non ci sono dubbi, è rigore. Sul dischetto si presenta Viviani (46′): palla da una parte e Gomis dall’altra, Latina in vantaggio. Boscaglia cambia: entra Malele, esce Zampa. Dopo 4′ di recupero al Francioni termina con la vittoria nerazzurra.

  1. Rigore ad un minuto dalla fine? Fosse successo contro si sarebbe gridato al favore arbitrale…
    Su dai, che già era deciso a tavolino che dovesse finire così.

  2. Tutta la fortuna che ti è mancata in venti partite inizia a tornare indietro !!!!
    E quando il rigore a favore te lo danno al 90 e lo segna il tuo capitano 22 enne con un cucchiaio degno del suo capitano allora è’ tutto meraviglioso .
    Forza ragazzi ,è’ questa la strada .

  3. ecco dove vanno a finire tutti i soldi delle rapine che ci sono state a latina e provincia servono a farvi vincere le partite

  4. il rigore era netto, neanche quelli del trapani hanno contestato, che poi il giocatore del Trapani è stato un imbecille perchè solo un imbecille davanti all’arbitro fà un fallo da dietro sulla caviglia con l’avversario spalle alla porta è un’altro conto. Comunque vittoria meritata per intensita e voglia di vincere, anche se un pareggio era giusto.

  5. x giulio,che responsabilità di che cosa mi devo prendere,ho detto come la penso sul latina calcio e qualè il problema,quanti di voi in curva che sono fascisti e dopo vedo che in giro fanno affari con gli zingari,e dopo come segna il goal latina che tutti esultano che ha segna uno di colore,la vostra coerenza dove sta

  6. Quante follie che scrivete, a prescindere da un fondo di realtà che può esserci in questa o quella considerazione.
    Scrivete spinti da tutte le vostre emozioni tranne che da un briciolo di raziocinio , sono altre le cose da evidenziare con il colore rosso in questa citta .
    Per come la vedo io qui si dovrebbe parlare di calcio ,più o meno giocato e fare le proprie considerazioni.
    Mettersi a parlare li rapine con le armi in pugno ecc. ecc. è’ fuori luogo ,di cattivo gusto è inappropriato,non tutto ciò che si pensa può essere detto quando è’ vero……figuriamoci quando è dubbio o pura fantasia .
    Come io resto per il libero arbitrio …….buon fine settimana a tutti.

  7. Non se ne può più di una città blindata e bloccata ogni 15 giorni, quindi mi auguro di cuore che il latrina retroceda in serie z meno nel giro di un paio di anni.
    Oppure andate a fare finta di giocare in un capo agricolo fuori città.
    Ora incazzatevi e sfogatevi pure come volete, ma io mi auguro proprio che questa rottura finisca al più presto.