Morphe Arreda

Mistercalcio.com. Due giovani di Latina inventano la web app per gli allenatori di calcio

28/06/2018 di

Semplicità, intuitività, minimizzazione dei tempi e condivisione calda: queste le parole chiave con cui Raffaele D’Amato, 34 anni, e Andrea Bellamio, 37 anni, latinensi doc, descrivono la loro creazione. Stiamo parlando di Mistercalcio.com, una web app, utilizzabile da qualsiasi device, nata grazie alla volontà di entrambi di voler accomunare due loro grandi passioni: il calcio e l’informatica.

Lo scopo di questo portale è quello di offrire agli allenatori di tutta Italia, e non solo, uno strumento digitale innovativo che garantisca un supporto per la sua attività e al tempo stesso uno strumento di condivisione che gli permetta di confrontarsi “a distanza” anche con altri allenatori, scambiandosi così consigli e scelte tecniche. Una sorta di secondo allenatore digitale sempre a disposizione.

Abbiamo fatto due chiacchiere con Raffaele D’Amato, ingegnere e general manager di Mistercalcio.com, che ci ha illustrato una panoramica delle molteplici potenzialità di questa web app.

Raffaele, come nasce questa web app?

Siamo molto orgogliosi di questa nostra creazione. Andrea ne è il fondatore mentre io sono il general manager e lavoriamo a questa realtà già da diversi anni, anche se, a causa di problemi lavorativi purtroppo in passato non siamo riusciti a dedicargli la giusta attenzione. Proprio per questo, a partire da gennaio 2018, ci siamo rimessi all’opera, grazie anche all’aiuto del nostro team, per far risorgere questa web app che nasce, appunto, dall’idea di rispondere alle esigenze operative del calcio, dilettantistico e professionistico. Il servizio si rivolge al pubblico nazionale e internazionale. Tra i nostri obiettivi vi è anche quello di poter allargare le potenzialità offerte da questo portale ed estenderlo così anche ad altre attività sportive. Poiché, la natura di una web app è principalmente quella di trasformare l’attività operativa eseguita all’interno di ogni attività sportiva in un dato informativo che possa essere fruibile per l’interlocutore, allenatore o top club.

Come intendete agevolare il ruolo di un allenatore in carne e ossa attraverso uno strumento digitale?

Ciò che noi vogliamo offrire agli allenatori è dare loro la possibilità di basare le proprie scelte tecniche su dati oggettivi, messi a disposizione sul nostro portale, e non su semplici percezioni, che non sempre possono poi rivelarsi corrette. Dare loro la possibilità di decidere attraverso dati e calcoli concreti e non opinabili. Una sorta di allenatore digitale che fa da allenatore a un allenatore in carne e ossa. La web app che noi abbiamo realizzato supporta gli utenti in tutte le decisioni importanti.

Raffaele D’Amato

Quindi vi è anche la possibilità di confrontarsi tra di loro?

Assolutamente sì. Proprio questo intendiamo noi con comunicazione calda. Gli utenti che usufruiscono del nostro portale devono potersi confrontare e condividere le proprie esperienze, in modo tale da poterne trarre vantaggi. Il nostro scopo è istruire, dare un valore aggiunto a livello di contenuti per poter creare una condivisione costruttiva su argomenti che facciano da fil rouge tra allenatori.

Quindi la condivisione è alla base di tutto?

Certo! All’interno del portale è stata anche creata una sezione dedicata al blog dove appunto ogni allenatore può riportare la propria esperienza e condividere il proprio know how. Un tipo di confronto, questo, molto utile anche per noi in quanto ci permette di valutare, volta per volta, eventuali migliorie e aggiornamenti da apportare proprio per rendere questo strumento sempre più efficace. E’ importante che ognuno ci manifesti le proprie esigenze per riportare poi nel software e sviluppare la piattaforma per rispondere a richieste reali.

Che tipo di riscontro state ottenendo?

Fortunatamente non ci possiamo lamentare. La nostra pagina Facebook ha circa 11.000 seguaci. Crediamo fortemente che questo strumento possa essere un valido aiuto per chi intraprende il ruolo di allenatore. Noi, soprattutto, abbiamo deciso di rivolgerci ad allenatori e società dilettantistiche, cioè che si muovono tra la terza categoria e la serie D, quindi la maggior parte di loro ha un’attività lavorativa principale diversa, che, con molta probabilità, non gli permette di dedicare molto tempo al portale. Proprio per questo stiamo lavorando basandoci sulla semplicità per poter minimizzare i tempi di utilizzo a parità di performance, una variabile da non sottovalutare. Sappiamo quello che l’allenatore cerca e vuole e abbiamo lavorato in modo tale da renderlo intuitivo e semplice

Come si accede al portale?

Ci sono diversi livelli di profondità. A seconda delle proprie esigenze si potrà valutare la registrazione a un account base gratuito, che metterà a disposizione funzionalità base. Oppure c’è la possibilità di ricorre alla modalità super al costo di € 6,50 al mese per un abbonamento minimo di un anno, che, ovviamente, si estende a un maggior numero di attività. Inoltre, per chi decidesse di iscriversi al nostro portale entro il 15 luglio abbiamo messo a disposizione un mese di prova gratuito, proprio per permettere a tutti di valutare l’app in base alle proprie esigenze.

Progetti per il futuro?

Ci vedrete presto espanderci anche all’estero.

VIDEO