Morphe Arreda

Cellule staminali, promosso il Policlinico Gemelli di Roma

19/07/2013 di

Promosso il “Programma Trapianti di Cellule Staminali Emopoietiche” attivo al Policlinico Gemelli di Roma: il servizio ha infatti ricevuto il «certificato di qualità» da parte dell’organo internazionale deputato, la Joint Accreditation Committee ISCT-EBMT (JACIE), una struttura non-profit creata con lo scopo di promuovere standard di eccellenza nel campo delle cellule staminali emopoietiche.

A dare l’annuncio il direttore del Programma Giuseppe Leone, ordinario di Ematologia della Cattolica. Una promozione coronata dai numeri: fino a oggi sono stati eseguiti più di 1000 trapianti di staminali emopoietiche cui più di un terzo allogenici con livelli di successo pari a quelli dei migliori centri internazionali. «Ottenuto insieme al riconoscimento da parte del Centro Nazionale Trapianti del Ministero della Salute, l’accreditamento JACIE rappresenta una garanzia per il paziente che deve sottoporsi a terapie complesse come i tumori del sangue.

Il Programma attivo al Gemelli è stato accreditato per tutti i tipi di trapianti di cellule staminali emopoietiche dal più semplice, il trapianto autologo (il paziente riceve, dopo una chemioterapia ad alte dosi, le proprie cellule prelevate dal midollo e poi temporaneamente crio-congelate) a quello più complesso, il trapianto allogenico da donatore non familiare eseguibile con cellule staminali emopoietiche prelevate dal midollo osseo o dal sangue periferico tramite aferesi o proveniente da sangue di cordone ombelicale crioconservato.