Morphe Arreda

Frosinone, uccide i due figli di 26 e 19 anni e poi si suicida

21/08/2018 di

Ha ucciso i due figli e poi si è tolto la vita. Dramma a Esperia, in provincia di Frosinone, dove un pensionato di 70 anni, Gianni Paliotta, ha ucciso a colpi di arma da fuoco i figli di 26 e 18 anni, prima di suicidarsi.

Secondo le prime informazioni, in famiglia non c’era stato alcun dissapore noto. La tragedia, secondo quanto si è appreso, è avvenuta in casa intorno alle 7 di stamani. La moglie dell’uomo era uscita e non c’era.

Il 70enne era un ferroviere in pensione e ha ucciso il figlio Mariano, di 26 anni, che lavorava a Roma come chimico, e Isabella, 19 anni, da poco diplomata. Il settantenne, da quanto si è appreso, li avrebbe ucciso con una pistola nella loro abitazione al centro del paese vicino a Cassino. La moglie era andata a fare una passeggiata. Ancora inspiegabili i motivi. Indagano i carabinieri.

LA RICOSTRUZIONE. I due ragazzi, intorno alle 7 del mattino, stavano ancora dormendo, mentre la madre era appena uscita per andare a fare una passeggiata, come faceva ogni mattina. Non sono chiare ancora le cause che hanno scatenato il duplice omicidio e il suicidio ad Esperia, paese del Frusinate. A quanto si è appreso la figlia di 19 anni aveva avuto una malattia ai reni che però aveva superato. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Comando Provinciale di Frosinone e del Comando Compagnia di Pontecorvo, nonché il sostituto procuratore di Cassino Roberto Bulgarini Nomi, il medico legale e la squadra rilievi del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone.