Morphe Arreda

Elezioni, rush finale per i candidati nel Lazio

28/02/2018 di

Zingaretti e Pirozzi nelle province, Parisi e Lombardi a Roma. A pochi giorni dal voto è ormai chiaro il quadro delle chiusure delle campagne elettorali degli aspiranti governatori del Lazio che si sfideranno il 4 marzo.

Il governatore uscente Nicola Zingaretti, che guida una coalizione di centrosinistra, ha scelto Latina: venerdì 2 alle 18 in viale Italia (o al Teatro Moderno in caso di maltempo) lancerà il suo ultimo appello al voto prima del silenzio elettorale, mentre il Pd ha prenotato sempre per venerdì pomeriggio (17-19.30) piazza Mastai, nella Capitale.

Questa sera, in segno di rispetto per la strage di Cisterna di Latina, è stato intanto annullato un appuntamento congiunto con il leader di LeU Pietro Grasso. Fuori dalle mura anche Sergio Pirozzi, che ha scelto la sua Amatrice per chiudere la campagna: l’appuntamento è venerdì 2 alle 21: «Gli altri nei teatri, io in mezzo al fango» aveva detto il “sindaco dello scarpone”. Anche Pirozzi ha scelto nella giornata di oggi di mettersi in silenzio elettorale.

Sempre venerdì salirà sul palco di Piazza del Popolo, a Roma, la candidata del M5s Roberta Lombardi: il luogo è fissato dalle 17 alle 22,30. Per il candidato del centrodestra Stefano Parisi invece è confermata la partecipazione all’iniziativa di domani alle 15 al Tempio di Adriano a Roma con il centrodestra unito, ma non è escluso che anche venerdì possa essere protagonista di altri eventi. Elisabetta Canitano, che corre per ‘Potere al Popolò, riunirà i suoi domani alle 18 all«Alpheus’ di via del Commercio, a Roma. Mauro Antonini, candidato governatore di Casapound, è atteso invece sempre domani alle 18 al Pantheon.

“Scelta simbolica, per portare un segno di legalità in un territorio che non è solo gli Spada” per Jean-Leonard Touadì, campione della Civica Popolare di Beatrice Lorenzin: la chiusura sarà alla Cascina Spiga D’Oro di Ostia Antica, venerdì alle 19. Simbolica anche l’iniziativa che sta organizzando Giovanni Azzaro, aspirante presidente per la Democrazia Cristiana: si pensa a un omaggio nella giornata di venerdì 2 alla tomba di Alcide De Gasperi a San Lorenzo fuori le Mura, a Roma. Nessun evento conclusivo, fanno sapere dal suo staff, per il candidato Stefano Rosati di Riconquistare l’Italia.