Morphe Arreda

8.000 INDIANI A SABAUDIA PER LA FESTA RELIGIOSA

27/06/2010 di

Circa 8000 gli indiani si sono ritrovati a Sabaudia per la tradizionale festa religiosa. La comunità di fedeli sikh commemora ogni anno il martirio del quinto guru Arjan Dev, secondo la tradizione ucciso nel 1606 per mano di un musulmano. All’appuntamento, oltre alla comunità indiana locale – rigorosamente con le due ruote – sono giunti molti rappresentanti sikh dell’area romana, della Campania e dal centro nord Italia.

La processione è partita dal tempio per raggiungere il centro di Sabaudia. Petali di rose sono stati gettati al suolo al passaggio dei sacerdoti vestiti di giallo e blu, con il caratteristico turbante e le scimitarre. A seguire l’altare un corteo di donne in abito tradizionale e poi centinaia tra uomini e bambini che hanno raggiunto il centro delle città dove si è celebrato un altro momento di preghiera.