Morphe Arreda

Scuola, nuovi indirizzi a Latina: moda, enogastronomia e trasporti

02/01/2015 di
latina_studenti_liceo_alighieri

scuola-studenti-alunni-latina-678622Arricchimento dell’offerta formativa, sviluppo di sinergie tra territori e valorizzazione didattica del patrimonio culturale strategico delle province del Lazio. Su questi binari si muove il nuovo piano di dimensionamento scolastico.

«Un piano che va ad accrescere sensibilmente l’offerta formativa nella nostra regione, coniugando esigenze didattiche e peculiarità delle province del Lazio con l’obiettivo di creare opportunità di sviluppo economico per i territori e di arricchimento formativo finalizzate al lavoro per i ragazzi – dichiara il vicepresidente e assessore alla Scuola Massimiliano Smeriglio – Inoltre l’introduzione dei Cpia (Centri provinciali per l’istruzione degli adulti) segna un ulteriore dimostrazione di attenzione per la formazione e l’istruzione degli adulti, all’insegna della conoscenza e dell’inclusione sociale. Anche quest’anno il risultato è stato raggiunto grazie alla collaborazione tra amministrazioni regionale e provinciali, sindacati e Ufficio Scolastico Regionale e ha portato al risultato di un piano formativo più ricco rispetto all’anno precedente» 

Latina, vengono attivati l’indirizzo sistema moda presso l’ITC Vittorio Veneto Salvemini e l’opzione manutenzione dei mezzi di trasporto presso l’IIS Einaudi Mattei, mentre a Sezze viene attivato l’Istituto professionale indirizzo servizi per l’enogastronomia e ospitalità alberghiera presso l’IIS Pacifici De Magistris.

A Rieti è prevista l’attivazione dell’indirizzo servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale presso l’IIS L. di Saviola. Infine a Viterbo viene attivata l’articolazione relazioni internazionali per il marketing presso l’ITC Salvi, mentre a Civita Castellana arriva l’articolazione biotecnologie sanitarie presso l’IIS Midossi.

Il piano prevede inoltre l’istituzione di 12 nuovi Cpia (Centri provinciali per l’istruzione degli adulti): 7 a Roma, 1 interprovinciale Roma-Viterbo, 1 interprovinciale Roma-Rieti, 1 a Frosinone, 2 a Latina). Inoltre nei Cpia di tutte le province confluiscono le sezioni di scuola carceraria, ognuna nel centro di riferimento territoriale.