Truffa all’Unione Europea, arrestati i fratelli Martena

09/10/2014 di
guardia-di-finanza-palazzo-m-latina-24ore-002311

auto-guardia-finanza-latinaTre imprenditori di Latina, i fratelli Maurizio, Roberto e Salvatore Martena, titolari della società Ilsap di Velletri, sono stati arrestati dalla Guardia di finanza di Catanzaro per truffa all’Unione europea e allo Stato, falsità ideologiche e abuso.

Sono stati sottoposti all’obbligo di dimora, inoltre, un docente universitario di Napoli e un consulente della società. Sono stati sequestrati conti correnti, quote societarie e un capannone a Lamezia Terme per un valore di 11 milioni di euro.

I provvedimenti restrittivi e i sequestri sono stati disposti dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Velletri. I tre fratelli arrestati operano nel settore della produzione di carburanti. Il docente universitario di Napoli sottoposto all’obbligo di dimora è coinvolto nell’inchiesta in qualità di tecnico nominato dal Ministero delle Attività produttive per valutare la pratica relativa alla concessione dei fondi comunitari. Il consulente tecnico, invece, aveva il ruolo di intermediario tra la società e il Ministero che doveva erogare i contributi pubblici.