Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Foto e video dalla provincia pontina nel portale Agristoria

Agristoria.it, il portale dedicato alla Riforma agraria, realizzato da Arsial e Cinecittà Luce e presentato a luglio scorso, si arricchisce degli audiovisivi grazie alla collaborazione di Enti territoriali e di associazioni della provincia di Latina, quali Consorzio Bonifica, Provincia di Latina, Archivio di Stato, associazione culturale Tor Tre Ponti ed altre, che faranno confluire il proprio materiale audiovisivo nel sito web.

Questa la novità che è stata annunciata, questa mattina, nel corso di una conferenza stampa presso il Museo Piana delle Orme a Borgo Faiti. Un progetto che cresce giorno dopo giorno.

Nato nel 2011, in occasione della celebrazione del 60° anniversario della Riforma Fondiaria, con la mostra di 50 foto scelte tra le 22mila in possesso dell’agenzia regionale e la proiezione di un documentario cinematografico realizzato in partenariato con il Centro Sperimentale di Cinematografia e Cinecittà Luce S.p.a., ha visto come secondo step la nascita del portale internet www.agristoria.it, che ha messo a disposizione degli internauti un patrimonio di oltre 30mila foto di notevole valore artistico e documentale sulla Riforma. Le ambizioni del progetto non finiscono qui.

“Si daranno i natali ad un soggetto giuridico, che vedrà Arsial rivestire il ruolo di capofila degli archivi multimediali dell’agricoltura italiana, in partnership con altri paesi membri UE, nella fattispecie la Spagna, per concorrere ai finanziamenti previsti dall’Unione Europea e creare un archivio multimediale delle terre della Riforma, aumentare la diffusione, il networking e la visibilità a livello nazionale ed europeo. La storia agraria rappresenta una parte essenziale del bagaglio culturale di questo paese. È importante che le nuove generazioni si riavvicinino ad un mondo messo da parte in favore del progresso”. È il commento, in una nota, di Erder Mazzocchi, presidente dell’Arsial.

«È per questo – continua Mazzocchi – che aspiriamo a costituire un polo archivistico tematico per la storia dell’agricoltura e dello sviluppo rurale. Un luogo fisico di narrazione in forma museale dinamica, di conservazione digitale degli archivi, di divulgazione e dibattito, di integrazione di archivi di persone e famiglie per rilanciare e tener vivo l’interesse per la storia e la cultura contadina di cui il nostro territorio è permeato. Esso – conclude Mazzocchi – costituirà una rete di collegamento tra scuole, istituti universitari e di ricerca, biblioteche, cineteche e centri studi nazionali operanti nei segmenti dello sviluppo rurale, della sociologia e dell’economia rurale, nonché della valorizzazione del territorio».

Comments

comments

MandarinoAdv Post.