Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Biodays, mille ragazzi visitano il Parco del Circeo

Si sono conclusi con grande successo i “Biodays” del CTS (Centro Turistico Studentesco e Giovanile). Sono stati oltre 2000 i partecipanti all’iniziativa organizzata nell’ambito del progetto “E…state nei parchi” e promossa dal Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare che intendeva informare e sensibilizzare i giovani fra i 6 e i 16 anni sul valore ed i significati della biodiversità, nonché sulle sue implicazioni con gli scenari del nostro futuro.

Il segreto del successo? Imparare divertendosi. Educare i ragazzi alla biodiversità promuovendo uno stile di vita sostenibile per la natura e nello stesso tempo divertirli. Il tutto in modo completamente gratuito. Dall’apertura dei Biodays lo scorso 19 luglio è, infatti, sempre stato forte l’entusiasmo verso l’iniziativa che ha proposto ogni giorno giochi, laboratori, gare di orientamento ed attività manuali. Le attività prevedevano che i partecipanti, suddivisi per fasce d’età, scoprissero la biodiversità e gli ambienti naturali che la custodiscono attraverso l’uso dei sensi. La campagna, realizzata in occasione dell’anno internazionale della biodiversità, ha avuto come protagonisti i parchi nazionali dell’Arcipelago de La Maddalena e del Circeo, due tra più importanti parchi nazionali italiani e ne ha promosso il ruolo di strategico di presidio rispetto alla conservazione della biodiversità incentivandone contestualmente, una maggiore e migliore conoscenza e fruizione.

“Al parco del Circeo sono stati oltre 1000 i ragazzi – dichiara Gaetano Benedetto Presidente del Parco Nazionale del Circeo – che hanno partecipato all’iniziativa promossa dal CTS. Questo testimonia due cose importanti: la prima è il grande e crescente interesse per la natura e la biodiversità da parte dei bambini e delle loro famiglie; la seconda è la conferma che il settore del turismo naturalistico rappresenta un potenziale anche economico che ha ampi margini di crescita se gestito in collaborazione con gli enti gestori delle aree protette. Sono questi segnali importanti e un incoraggiamento per noi a proseguire sulla strada della protezione e della valorizzazione del parco nazionale la cui presenza costituisce un valore aggiunto per l’offerta turistica oltre che ricchezza per tutto il territorio e i suoi abitanti” conclude il Presidente. “Il progetto realizzato dal CTS costituisce una risorsa per l’intero territorio dell’Arcipelago e un valore aggiunto rispetto agli altri interventi del Parco portati avanti in questa stagione estiva- è il commento di Giuseppe Bonanno, Presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena – Sono lieto del fatto che le attività di educazione ambientale quest’anno non abbiano mai avuto interruzione, ma anzi siano state promosse in continuità da tutte le associazioni che proprio attorno al Parco ruotano e trovano ispirazione. Abbiamo offerto un’opportunità importante a tanti ragazzi che vivono nel nostro territorio, la possibilità di scoprire un punto di vista nuovo rispetto alla natura che li circonda. L’educazione ambientale è una prospettiva fondamentale intorno alla quale lavorare e investire per il futuro delle generazioni più giovani”. “Visto il grande successo di partecipazione di ‘E…state nei parchi’ – commenta Stefano Di Marco Vice Presidente Nazionale del CTS – ci piacerebbe che il Ministero dell’Ambiente trasformasse questa bella iniziativa in un appuntamento fisso avvicinando sempre di più i bambini e le loro famiglie ai nostri parchi. A tale proposito, considerata la sensibilità e l’interesse del Ministro per i temi dell’educazione ambientale, proponiamo al Ministro Prestigiacomo di mettere in cantiere – sempre con la collaborazione delle associazioni ambientaliste – un programma analogo destinato al mondo della scuola”.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.