Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Al Teatro Moderno “Gli esami non finiscono mai”

Tornano gli spettacoli di “Eduardo al Moderno”, la rassegna del Teatro Moderno dedicata a Eduardo De Filippo, ideata da Roberto Becchimanzi e Gianluca Cassandra. Protagonista del quinto e penultimo appuntamento, previsto per giovedì 12 Luglio, alle ore 21 nell’Arena all’aperto di via Sisto V, sarà la Compagnia Il Tentativo di Frattamaggiore (Na) in scena con “Gli esami non finiscono mai”, ultima commedia scritta da Eduardo De Filippo.

L’opera è concepita come il lungo racconto di una vita, durante il quale il protagonista, Guglielmo Speranza, presenta al pubblico i vari “esami” che ha dovuto affrontare, dal momento della laurea fino alla morte. Appena superato l’esame di laurea, Speranza dovrà superare quello dei futuri suoceri che gli consentiranno di sposare Gigliola solo se sarà in grado di fare una grande carriera nel suo lavoro. Guglielmo supera la prova: si sposerà, avrà due figli, un lavoro che gli assicura benessere e onori ma, nonostante il brillante esito di questi esami, la sua vita sarà infelice: avvelenata dall’invidia e dalla maldicenza del falso amico La Spina e dalla cattiveria della moglie che si è rivelata per quello che era: una donnetta viziata e infedele, che crede di più alle sue stupide, pettegole amiche piuttosto che al marito che ha sempre contrastato, ritenendolo un incapace e un sognatore, in questo sostenuta anche dai figli che la malignità popolare, riportata da La Spina, insinua non siano di Guglielmo. Non sorprende quindi che alla fine Guglielmo si rifugi nell’amore disinteressato e vero della giovane Bonaria, una donna di umili origini ma leale e genuina nei suoi sentimenti e valori, che sarà costretta dalla maldicenza e dalla cattiveria altrui a lasciare Guglielmo. Ormai vecchio, il protagonista si chiuderà sempre di più al mondo, fingendo di essere ammalato e di non poter più parlare. Arrivato il momento della morte, Guglielmo sarà ancora una volta ingannato dai suoi familiari: egli avrebbe voluto dei semplici funerali ed invece, abbigliato e truccato come un guitto di avanspettacolo, lascerà la commedia della vita salutando con gesti artefatti e leziosi gli spettatori.

Il prezzo del biglietto singolo è di 13 euro. Il botteghino del Teatro Moderno di Latina in via Sisto V, angolo piazza San Marco, è aperto dalle ore 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30 (lunedì escluso). Per ulteriori informazioni e prenotazioni: 0773.471928; 346.9773339 oppure www.modernolatina.it

Comments

comments

MandarinoAdv Post.