Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Marco Menichini punta a Sanremo, serata di festa al D’Annunzio

Pubblico delle grandi occasioni, martedì, al Teatro D’Annunzio di Latina per lo spettacolo di “promozione” per Marco Menichini, il giovane talento soul di Latina che si sta giocando un posto nei sei finalisti di Sanremo Giovani 2011.

Lo show, presentato dal Direttore Artistico della serata Massimo De Martino e che ha visto la presenza anche di una troupe del TG1, è stato aperto dal Rising Sound Gospel Choir, diretto da Giovanni Silvia ed Etta Lomasto, coro in cui Marco ha mosso i suoi primi passi da cantante.

Sul palco si sono poi susseguiti altri artisti pontini, tutti felici di supportare il giovane cantante:

  • l’attrice Elisabetta Femiano ha letto ed interpretato un brano del libro di Renato Gabriele “Il comandante della caccia reale”;
  • il maestro Marco Lo Russo (compositore, arrangiatore, direttore d’orchestra e musicologo) si è esibito con la sua magistrale fisarmonica;
  • il noto attore (e regista del video del brano di Marco “Tra tegole e cielo”) Enzo Provenzano ha recitato, con un accompagnamento musicale, “Gli amanti del Jazz”, trasportando i 900 spettatori nell’atmosfera di un locale pieno di fumo e di buona musica;
  • Clemente Pernarella (attore protagonista del video di “Tra tegole e cielo”) ha recitato la poesia di Trilussa “La tartaruga”;
  • Enrico Giaretta (definito da Paolo Conte il suo allievo) si è esibito in una performance piano e voce ed ha regalato una perla al pubblico del D’Annunzio cantando una canzone inedita dal titolo “Panamerican”, canzone che farà parte del suo prossimo disco in uscita prima dell’estate 2011.

La seconda parte dello spettacolo è stata tutta per Marco e la sua band, gli “Accade Domani”, che hanno spaziato da classici di Eric Clapton ai Beatles, da Malika Ayane a Amy Winehouse, inserendo in scaletta anche una deliziosa versione country di “L’isola che non c’è” di Edoardo Bennato, oltre ad altre sorprese blues.

Infine, è salito sul palco Stefano Senesi (musicista che vanta collaborazioni con grandi firme quali Rino Gaetano, Francesco de Gregori, Enrico Ruggeri, Patty Pravo, Loredana Bertè, Mia Martini, Fabio Concato, Antonello Venditti, Gianni Morandi, Giorgia, Anna Oxa fino ad arrivare a Renato Zero, con il quale stringerà uno stretto e duraturo rapporto professionale), autore insieme ad Andrea Perrozzi e a Maurizio Galli del brano “Tra tegole e cielo”.

Sul palco sono intervenuti anche l’Assessore alla cultura della Provincia di Latina Fabio Bianchi ed il consigliere provinciale Mauro Visari, per sostenere ufficialmente un “figlio” della città di Latina e dimostrando che la politica può unirsi in un solo colore di fronte ai giovani e al loro talento.

Al teatro era presente anche l’Avis Provinciale di Latina con il suo presidente Vincenzo Piccaro; l’associazione ha creato un connubio molto speciale con Marco Menichini: mentre i volontari dell’Avis hanno dato il loro pieno sostegno a Marco, il pubblico ha potuto contribuire con una sottoscrizione all’acquisto di un’autoemoteca, preziosissimo mezzo per la raccolta del sangue.

Oltre a supportare Marco e invitare i suoi concittadini a televotarlo (unico mezzo per approdare sul palco dell’Ariston), è stata l’occasione perfetta per festeggiare sul palco con lui il suo 21° compleanno e per sostenerlo nella decisiva esibizione a “Domenica In…Onda” di domenica 23 gennaio, alle 17:30, dove canterà due brani dell’ospite big, Biagio Antonacci.

Tutti gli artisti presenti, la famiglia, gli amici e i numerosi spettatori si sono uniti in un unico coro: “Forza Marco, canta come sai, noi siamo con te”. Perché il suo sogno, poco a poco, possa diventare realtà.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.