Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Teatro, Mazzamauro interpreta Nannarella al Moderno

Il Teatro Moderno di Latina, diretto da Gianluca Cassandra, porterà in scena domenica 21 novembre alle 17:30, il recital “Magnani Anna detta Nannarella” con Anna Mazzamauro per la regia Pino Strabioli. “Allora eccomi a raccontare Anna Magnani. Da tremare, solo al pensiero. Come raccontare, in Italia, la bandiera, Totò, la patria, la mamma. Intoccabili! Magari da strappare, da uccidere, da beffeggiare, ma sempre da difendere quando siano gli altri a toccare, a strappare, a uccidere, a beffeggiare. Io so che, se potesse, la Magnani mi chiederebbe: “Perché, se proprio te va de sfotte qualcuno, nun te la prendi co’ Eleonora Duse?” ed io le risponderei: Perchè io non amo il pizzo marroncino sbiadito nel tempo. Tu invece hai ancora oggi la faccia bianca infilata per sempre nella notte”. Anna Mazzamauro

Vestire i panni della Magnani, una dolce e amara sfida della poliedrica Anna Mazzamauro, nota anche al grande pubblico come la “Signorina Silvani” amante irraggiungibile del ragionier Ugo Fantozzi, che lascerà tutti senza fiato: “Ho tentato di entrare nelle pieghe della sua nera sottoveste di donna con delicatezza senza mostrare mai la presunzione di chi vuol far credere di aver fatto suoi i grandi sentimenti degli altri”- spiega l’attrice in una nota introduttiva.

Con versatilità, esperienza e talento la Mazzamauro con i suoi quarant’anni di carriera teatrale e cinematografica, si calerà nel personaggio di Nannarella, “gatta randagia e selvatica, che tramuta in comicità i graffi dati e ricevuti”, solcando elegantemente il palcoscenico del Moderno omaggiando, appunto “senza mostrare mai la presunzione di chi vuol far credere di aver fatto suoi i grandi sentimenti degli altri”, una delle più grandi attrici del neorealismo italiano.

Attraverso l’originalità di tale spettacolo, la Stagione del Teatro Moderno conferma così l’esigenza di portare in scena autorevoli artisti e di trasmettere forti emozioni, coinvolgendo sempre più il variegato pubblico.

Dopo la spumeggiante Anna Mazzamauro, sarà la volta del Teatro Sociale con “MINCHIA SIGNOR TENENTE” di A. Grosso, regia Nicola Pistoia, sabato 11 e domenica 12 dicembre. Uno spettacolo che affronterà con ironia e sensibilità, un tema difficile e scomodo, quello della mafia siciliana.

Il 2011 comincerà con “L’ALBERGO ROSSO” spettacolo previsto per il 15 e 16 Gennaio. Una commedia ambientata a Roma nel 1936, scritta da Pier Paolo Palladino per la regia di Federico Vigorito. Ninetto Davoli e Gabriella Silvestri interpreteranno, con la loro pura romanità, “una famiglia come tante che, senza passare alla storia, con la storia purtroppo fece i conti”.

Il 26 e 27 Febbraio, pronte a mostrare il loro talento le “BELLISSIME” regia Paola Tiziana Cruciani. Nella rinomata clinica di chirurgia plastica Artèmis, si alternano i dialoghi bizzarri e sopra le righe di Michela Andreozzi,  Alessandra Costanzo, Paola Tiziana Cruciani e Gaia De Laurentiis.

Il 19 e 20 Marzo sarà la volta di “SERATA ROMANA”, commedia ideata e diretta dal Maestro Mario Scaccia e interpretata dallo stesso insieme all’attore Edoardo Sala. A spasso per la città di Roma con Trilussa e alla scoperta dell’America con Pascarella. Una riscoperta di due grandi autori del passato…

Infine, l’1 e il 2 Aprile la rassegna terminerà con la brillante commedia “PER IL RESTO TUTTO BENE” di Stefano Satta Flores, regia di Claudio Beccaccini e interpretata Da Felice Dalla Corte e Loredana Cannata. Una storia d’amore dei giorni nostri, intensa e pura ma che purtroppo fatica a trasformarsi in qualcosa di più stabile e concreto.

Info Teatro Moderno: dal martedì al venerdì 10.00-13.00 e 15.30- 18.30

sabato e domenica 10:00 – 13:00 e 15:30- 21:00

Tel. & Fax +39 0773 47 19 28

Comments

comments

MandarinoAdv Post.