Website Security Test
top-banner

Eccidio di Roccagorga, un libro sulla strage che costò un processo a Mussolini

Santori Banner

eccidio-di-roccagorga-eleonora-piccaroIl 6 gennaio del 1913 a Roccagorga, durante una manifestazione di contadini contro la cattiva amministrazione comunale, ritenuta colpevole delle pessime condizioni igienico-sanitarie del paese e di trascurare gli interessi comunitari, l’esercito aprì il fuoco causando la morte di sette persone, tra cui due donne e un bambino, e il ferimento di altre quaranta. Una pagina di storia significativa per il movimento contadino e operaio italiano, che fece luce sulle dure condizioni di vita dei braccianti del Lazio meridionale.

Il nome di Roccagorga, fin allora sconosciuto ai più, finì sulle prime pagine di tutti i quotidiani nazionali e sulle cronache di quelli europei. Il giovane direttore dell’ “Avanti!” Benito Mussolini per settimane dedicò alla tragedia rocchigiana inchieste, articoli e titoli memorabili, uno di questi, “Assassinio di Stato”, gli costò un processo a Milano.

Secondo Antonio Gramsci la cosiddetta “Settimana rossa” che a partire da Ancona agitò l’Italia nel giugno del 1914, ebbe la sua reale origine proprio nell’ “eccidio di Roccagorga, tipicamente “meridionale”, e che si trattava di opporsi alla politica tradizionale di Giolitti, ma anche di tutti gli altri partiti, di passare immediatamente per le armi i contadini meridionali che elevassero anche una protesta pacifica contro il malgoverno e le cattive Amministrazioni di tutti i governi”.

Ai fatti del gennaio 1913 è dedicato il libro di Eleonora Piccaro, L’Eccidio di Roccagorga, pubblicato da Atlantide editore, dove l’autrice ricostruisce gli eventi e i profili dei protagonisti attraverso i documenti degli archivi giudiziari, della polizia e della stampa dell’epoca. Nata a Firenze nel 1979 Eleonora Piccaro ha vissuto a Roccagorga fino a qualche anno fa, quando si è trasferita a Latina. Da sempre impegnata nel sociale e nell’associazionismo, lavora al CESV (centro servizi per il volontariato), laureata in sociologia presso l’Università “La Sapienza” di Roma, ha discusso la tesi di laurea in storia contemporanea proprio sull’eccidio di Roccagorga.

Il libro che sta riscuotendo notevole successo di pubblico sarà di nuovo presentato a Latina sabato 16 gennaio alle ore 18:30 presso la Bottega sociale Zai Saman in via Saffi 44, insieme all’autrice interverrà il regista Renato Chiocca.

Comments

comments

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


MandarinoAdv Post.