Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, il Latina pareggia 1-1 a Vicenza

latina-calcio-gruppo-2015-54620VICENZA-LATINA 1-1

Vicenza: Vigorito, Laverone, Sampirisi, El Hasni, D’Elia, Galano, Urso, Cinelli, Gatto (26’ st Gagliardini), Raicevic, Giacomelli. A disp.: Marcone, Pazienza, Sbrissa, Pettinari, Mantovani, Bianchi, Modic, Rinaudo. All.: Marino.

Latina: Farelli, Bruscagin, Dellafiore, Esposito, Calderoni, Schiattarella, Mbaye, Acosty (31’ st Regoli), Moretti, Dumitru (41’ st Ammari), Corvia. A disp.: De Lucia, Celli, Jefferson, Shahinas, Talamo, Brosco, Campagna. All.: Somma.

Arbitro: Pezzuto di Lecce Assistenti: Santoro di Catania e Borzomì di Torino. Quarto uomo: Maggioni di Lecco

Marcatori: 35’ Schiattarella, 8’ st Galano

Ammoniti: D’Elia, Mbaye, Urso, Bruscagin, Corvia, Esposito

Primo tempo – I primi 10 minuti del Menti sono di studio, Vicenza e Latina giocano a ritmi non irresistibili. La prima occasione, se così si può chiamare, la creano i padroni di casa (11’): il sinistro da fuori di Cinelli viene deviato in angolo dalla schiena di Esposito. La risposta nerazzurra (17’) passa per i piedi di Acosty: destro telefonato facile preda di Vigorito. Di maggiore consistenza il siluro di Dumitru al 23’: la potenza c’è, la precisione meno. Un minuto dopo Vigorito è attento su Acosty; al 25’ è bravo Farelli su Galano. Al 33’ numero di Dumitru, che disegna un assist destinato a Corvia: Sampirisi salva il Vicenza con un prodigioso recupero. La pressione del Latina viene premiata al 35’: Corvia ruba palla a Laverone e serve Schiattarella, il numero 28 nerazzurro controlla e lascia partire un destro angolatissimo imprendibile per Vigorito. Al 38’ il Vicenza rischia di capitolare ancora: “missile” da fuori di Acosty, il palo salva i biancorossi. I nerazzurri continuano a spingere: Vigorito (42’) dice di no al destro su punizione di Corvia. Dopo 1 minuto di recupero si chiude il primo tempo.

Secondo tempo – Al 7’ il Latina va vicinissimo al raddoppio: Acosty si fa ipnotizzare da Vigorito, che salva ancora il Vicenza. Sul ribaltamento di fronte i biancorossi pareggiano con Galano, che batte Farelli con un fendente scagliato dall’interno dell’area. Il match del Menti resta vivo ed avvincente: Vicenza e Latina si giocano la partita alla ricerca dell’intera posta. Al 30’ Calderoni, nel tentativo di anticipare Galano, rischia il clamoroso autogol: il palo salva i nerazzurri. La gara cala d’intensità e si arriva al triplice fischio: dopo 3 minuti di recupero, al Menti, finisce in parità.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.