Website Security Test
Banner Bodema – TOP

“Comunicare il territorio”, ciak a Priverno

Domani, sabato 9 ottobre, la troupe di Comunicare il Territorio sarà a Priverno per girare, con la collaborazione dei figuranti del Palio del
Tributo, le scene di “ingresso” alla città che rappresentano
tradizionalmente anche l’atto conclusivo di ogni singolo lavoro
documentaristico.

Il ciak sarà dato alle 9.30 in Piazza Giovanni XXIII, cuore del paese,
laddove si affacciano la sede comunale e la bella cattedrale dedicata a Santa Maria Annunziata. Per l’intera giornata, poi, si girerà fra le strade di Priverno, salutando  così il bel paese che per due mesi è stato teatro della troupe guidata da  Amilcare Milani e Rita Calicchia.

Priverno, dal mito alla storia: sarà questo il titolo del decimo documentario la cui presentazione ufficiale è prevista per il 6 novembre presso la foresteria del complesso abbaziale di Fossanova. E” stato un lavoro complesso – raccontano Rita Calicchia ed Amilcare Milani. Priverno ha una storia millenaria ed affascinante e non è stato facile
individuare punti di sintesi di fronte alla straordinaria ricchezza – anche quantitativa – delle sue testimonianze storiche.

Il documentario prende le mosse dal fascinoso racconto virgiliano di re Metabo e sua figlia Camilla, per poi addentrarsi nella storia documentata di Priverno: dalla Metropolis Volscorum alla città romana, a Piperno.e fino
alla odierna città d’arte. Un viaggio davvero suggestivo all’interno di quello che è un autentico .Museo all’aperto.

Situato sul Colle Rosso, al centro della Valle dell’Amaseno e alle falde degli Ausoni (151 metri slm) il paese mantiene intatto il suo legame con il passato glorioso grazie ad un articolato sistema museale che consente la conservazione della memoria ed il suo tramandarsi. Le telecamere mostreranno il centro storico, con le sue belle ed antiche Chiese, i sontuosi palazzi signorili, ed il susseguirsi di capitelli, bifore, portali ad ogiva, colonne, arcate, architravi, capitelli, piccole sculture, stemmi. che compongono uno scenario architettonico, artistico, decorativo irripetibile.

Autentico gioiello di questa terra, il borgo di Fossanova (bandiera arancione 2010), con la celebre Abbazia cistercense dichiarata monumento nazionale nel 1874. Il decimo dvd proporrà un itinerario speciale all’interno
dell’Abbazia, grazie alla straordinaria collaborazione dei frati minori conventuali ed in particolare di Padre Andrea Hejnowicz, guardiano della comunità .

Suggestivo anche l’itinerario a San Martino, posto a metà strada fra Priverno e Fossanova, dove si erge il bel palazzo che fu residenza estiva del cardinale Bartolomeo Gallio, segretario di stato di papa Gregorio 13°. Non mancheranno le tradizioni antiche, dal palio del tributo alla festa medievale, che offriranno a quanti visioneranno il documentario ottimi spunti per una visita capace di riservare .gustose sorprese anche grazie alla genuinità e alle eccellenze enogastronomiche locali.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.