Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Dona un albero a Roma, così ognuno potrà fissare un ricordo

alberoCelebrare una ricorrenza, fare un dono originale a una persona cara, fissare un momento felice o solenne, o anche “solo” aiutare il proprio quartiere a essere più verde. È il progetto “Dona un albero a Roma”, con cui qualunque cittadino – ma anche un turista entusiasta che vuole lasciare più di una monetina nella Fontana – con una donazione di 250 euro potrà far piantare un albero scegliendo tra una delle 15 aree che saranno individuate a breve dai Municipi. A presentare la novità, istituita con delibera, il sindaco Ignazio Marino con l’assessore all’Ambiente Estella Marino.

Vicino alle piante saranno apposte delle targhe con la dedica, e sarà creato un Registro delle Donazioni presso gli uffici del Verde Pubblico. Tutto sarà on line. Al donatore sarà rilasciato un attestato con la data della messa a dimora, l’ubicazione e la specie di albero, che naturalmente potrà essere scelta tra quelle tipiche delle aree verdi della città, come lecci o alberi da fiore. Lo ‘showroom’ degli alberi donabili sarà allestito al Vivaio di San Sisto, a Porta Metronia. La dimensione delle piante varierà tra i 16 e i 25 centimetri di diametro del fusto.

Le donazioni potranno avvenire tutto l’anno, ma le piantumazioni avverranno nel periodo botanicamente più indicato, cioè nei mesi freddi. Il denaro delle donazioni, ha sottolineato l’assessore Marino, «sarà vincolato sul verde, perchè ora dopo la delibera possiamo aprire un capitolo di bilancio in entrata». Per ora non è possibile calcolare quanti alberi potranno essere piantati grazie a questo progetto «perchè dobbiamo ancora capire la risposta dei cittadini, ma immaginiamo che trattandosi di 15 aree la necessità sarà elevata».

Se si tratterà di nuovi alberi o di sostituzioni di alberi il cui ciclo di vita è terminato, sarà verificato caso per caso (anche perchè per le sostituzioni «esiste già un appalto»). Sta di fatto però che esistono già indicazioni «su grandi parchi di periferia il cui allestimento è stato minimale, e infatti vogliamo anche dare in questo modo un senso al verde delle periferie».

L’iniziativa sarà dotata di un logo, che sarà scelto con un concorso nelle scuole romane via web. Almeno per ora la possibilità di donare un albero è aperta solo alle persone fisiche e non alle aziende, «per evitare il rischio di aggirare le regole sulla sponsorizzazione, su cui stiamo lavorando». Per gli enti «esiste già l’adozione delle aree verdi», un’altra iniziativa che, sempre stando alla Marino, sta riscuotendo interesse: «Cinquanta aree – ha affermato – sono già state adottate, mentre altre 50 sono in fase istruttoria».

Comments

comments

MandarinoAdv Post.