Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Roma dichiara guerra al chewing gum selvaggio

La Capitale dichiara guerra ai chewing gum: innocuo passatempo che se gettato in terra, soprattutto in aree archeologiche o artistiche, può creare danni consistenti ai monumenti e grande dispendio economico per rimuoverle.

Certo Roma non è Singapore, dove per una gomma americana si può finire in galera, ma le multe per chi sporca la città sono salate: 50 euro per chi viene scoperto a gettarle per strada.

La pulizia straordinaria delle gomme americane è iniziata stamani da Largo Argentina: tra gli improvvisati operatori ecologici c’erano il presidente dell’Ama (l’azienda che si occupa a Roma anche della nettezza urbana) Piergiorgio Benvenuti e la presidente dell’associazione ‘Noi per Romà e consigliera regionale Isabella Rauti, insieme al sovrintendente di Roma Capitale Umberto Broccoli.

«A Roma ogni giorno 15mila gomme americane vengono buttate in strada e anche nei siti archeologici. Ogni anno sono cinque milioni e 547 mila quelle che vanno ad imbrattare le strade», dice Benvenuti. Dopo la pulizia di largo Argentina, è stato siglato un protocollo d’intesa tra la sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma capitale, Ama spa, e l’associazione ‘Noi per Romà, per l’avvio di un progetto congiunto di sensibilizzazione di rispetto agli spazi pubblici per la salvaguardia delle aree monumentali ed archeologiche della città anche dalle gomme americane. «La gomma americana crea forte inquinamento perchè viene biodegradata ogni cinque anni. Per l’Ama, inoltre, ogni intervento per togliere una gomma costa un euro. Questo protocollo d’intesa vuole coinvolgere tutti, cittadini e associazioni, nella cura e nella pulizia della città», continua Benvenuti.

«Lo scopo dell’associazione ‘Noi per Romà – dichiara Rauti – è impegnarsi in prima persona per migliorare il decoro e il benessere della città, attraverso il volontariato». «È bello pulire ma è altrettanto importante non sporcare – conclude Broccoli – purtroppo devo dire che siamo un popolo di sporcaccioni, sia noi italiani sia, a volte, soprattutto i turisti, che considerano Roma una sorta di pattumiera, in cui si butta di tutto. Le gomme americane, poi, sono un danno incredibile perchè si attaccano e poi staccano pezzetti di marmo».

Comments

comments

  • lupino buzzo

    mi pare che Roma e la collettività abbiano ben altri problemi che le gomme appiccicate per terra: consigliere Rauti, nonchè moglie di Alemanno, vai a casa e fai risparmiare a tutti noi oltre 10.000 euro al mese per sparare queste m……..

MandarinoAdv Post.