Website Security Test
Banner Bodema – TOP

A Roma sampietrini hi-tech a prova di tacchi

Rispettare la tradizione, aggiungere la nuova tecnologia e venire incontro ad un piccolo grande problema che solo le donne che vivono a Roma hanno: districarsi tra sampietrini e tacchi a spillo. Il sindaco Gianni Alemanno promette nuova vita alla strada più centrale di Roma, via del Corso, che avrà sampietrini ‘high tech’ e marciapiedi «realizzati in basalto in modo da rendere facile e agevole camminarci, soprattutto per le donne con i tacchi».

Inizio dei lavori questa estate, la fine è prevista per Natale. Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, assieme all’assessore capitolino ai Lavori pubblici, Fabrizio Ghera, e il presidente della commissione Cultura, Federico Mollicone, ha illustrato i nuovi lavori: tre interventi che interessano oltre via del Corso (un milione e 700 mila euro) anche l’area di via Petroselli e via del Teatro Marcello (un milione 600 mila euro).

I lavori in via del Corso si svolgeranno di notte per limitare i disagi: si partirà dai marciapiedi. I sampietrini sono previsti tra piazza del Popolo e largo Goldoni mentre tra largo Goldoni e piazza Venezia si rimetterà l’asfalto visto che transitano i bus. Tutto è affidato alla stessa ditta così non si dovrà rifare un altro bando.

«In ogni caso – ha continuato il sindaco – partirà prima una fase di concertazione per valutare e definire le modalità di intervento». In ogni caso, ha puntualizzato Alemanno, si tratterà di «sampietrini che mantengono la tradizione romana ma più moderni, perché avranno al di sotto una base di cemento armato e saranno sigillati in modo da non creare avvallamenti». E per i tempi di fine lavori si parla di settembre per via del Teatro Marcello e via Petroselli, mentre per piazza Bocca della Verità bisognerà aspettare fino a novembre.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.