Website Security Test
Banner Bodema – TOP

La Regione di Lazio si candida per ospitare il superlaboratorio per l’energia nucleare

La Regione Lazio si candida ad ospitare sul proprio territorio  il superlaboratorio di ricerca scientifica e tecnologica DTT, Divertor Tokamak Test Facility. Si tratta di  un progetto molto importante, da 500 milioni di euro e 1500 occupati per la sperimentazione della produzione di energia da fusione nucleare attraverso un processo sostenibile, innovativo, con ricadute di grande rilievo a livello italiano ed europeo.

I Laboratori del Centro di Ricerche ENEA di Frascati. Lo ha confermato il presidente, Nicola Zingaretti che insieme al sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti ha visitato i Laboratori del Centro di Ricerche ENEA di Frascati dove si fa ricerca avanzata sulla fusione e che potrebbe quindi ospitare il progetto.  Il presidente Zingaretti ha visionato il laboratorio FTU (Impianto di fusione nucleare), la sala controllo e la sala sperimentale ed è stato anche al laboratorio Sincrotrone, dove è in via di sperimentazione una macchina per terapie oncologiche avanzate.

Enea è l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, ente di diritto pubblico è finalizzato alla ricerca, all’innovazione tecnologica e alla prestazione di servizi avanzati alle imprese, alla pubblica amministrazione e ai cittadini nei settori dell’energia, dell’ambiente e dello sviluppo economico sostenibile. Dispone di personale altamente qualificato, laboratori avanzati, impianti sperimentali e strumentazioni di eccellenza per la realizzazione di progetti e studi, e gode per questo da anni di fama internazionale.

“Candiremo il centro Enea per ospitare questo impianto perché sosteniamo con forza il progetto e crediamo nella scelta di Frascati. Un progetto da 500 milioni per il più moderno impianto di ricerca del mondo che coinvolgerà circa mille giovani ricercatori – così il presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: come Regione abbiamo subito cercato di individuare le risorse economiche per sostenere la candidatura del sito Enea, circa 25 milioni di euro, per un programma che riteniamo validissimo e in grado di dare un contributo economico e scientifico all’intero territorio, con ricadute positive anche per l’occupazione. In passato abbiamo già collaborato proficuamente e in più occasioni con l’Enea per sostenere la ricerca nei settori della green economy, della ricerca scientifica e della sostenibilità energetica”- ha detto ancora Zingaretti.

Commenti

commenti

MandarinoAdv Post.