Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Allerta afa, Latina tra le città più calde d’Italia

caldo-acqua-latina-24ore-5654661122Molto intensa è in alcune città eccezionale, l’ondata di caldo di questi giorni è destinata ad interrompersi già domani sera: dopo aver messo ‘a ferro e fuoco’ da circa una settimana l’Italia, sta dando ‘il meglio di se’ ma – secondo i meteorologi – lascerà a breve il posto a una perturbazione che colpirà prima il Nord. Ma per la Protezione Civile una perturbazione atlantica potrebbe portare già questa sera piogge e temporali sulle regioni alpine centro-orientali, in particolare in Friuli-Venezia-Giulia, Veneto e Alto Adige.

«Fino a domani – sostengono i meteorologi di 3bmeteo.com – ci sarà ancora da soffrire per afa e temperature elevate, con punte che al Centronord potranno anche superare i 35/38 gradi». Uno scenario confermato dal numero di città (14) contrassegnate per la giornata di mercoledì con il bollino rosso nel bollettino sulle ondate di calore del ministero della Salute: Bologna, Bolzano (dove la scorsa notte è stata la più calda dal 1850), Brescia, Firenze, Frosinone, Latina, Milano, Perugia, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Verona e Viterbo.

La situazione cambierà giovedì, quando i bollini rossi scenderanno a 7 (Firenze, Frosinone, Latina, Perugia, Rieti, Roma e Viterbo), mentre tra le grandi città, passeranno dal livello rosso a quello giallo (due gradini sotto) Milano, Torino e Bologna. A determinare l’abbassamento delle temperature sarà domani sera, sempre secondo gli esperti di 3bmeteo.com la coda di una perturbazione che lambirà l’Italia; dapprima sarà interessato il Nord Italia ed il medio Adriatico, poi in misura minore anche il resto del Centro e del Sud.

«Successivamente continuerà a fare caldo ma senza i picchi raggiunti negli ultimi giorni», rilevano a 3bmeteo.com. Nel dettaglio domani, secondo le previsioni dei meteorologi del Centro Epson Meteo, è previsto qualche piovasco sulle Alpi, bel tempo altrove. Al pomeriggio sarà nuvoloso sul Triveneto, con rovesci e temporali su Alpi e Prealpi; in prevalenza bello nel resto d’Italia. In serata sono previsti rovesci e temporali sul Triveneto, anche in pianura e lungo le coste. Il caldo sarà ancora afoso: le massime in generale oscilleranno tra 32 e 36 gradi, con qualche punta fino a sfiorare i 40 gradi e temperature percepite di qualche grado più alte a causa dell’afa. Giovedì correnti meno calde, sottolineano gli esperti di Epson Meteo, porteranno temporali isolati sui rilievi alpini orientali e lungo l’Appennino. La situazione sarà tranquilla nel pomeriggio con sole prevalente su gran parte del settore tirrenico, sulle Isole e al Sud; sole anche sul settore Alpino centro-occidentale. Sarà una giornata molto calda al Centrosud. Al Nord e sull’Adriatico anche grazie alla copertura nuvolosa si registrerà un calo delle temperature anche di 5-6 gradi con valori intorno ai 30 gradi. A Bologna si passerà dai 37 di mercoledì a 30 giovedì, a Milano e Verona da 35 a 31.

Venerdì situazione tranquilla con tempo più stabile questa aria meno calda andrà a interessare le regioni meridionali con un leggero calo delle temperature. Da domenica, concludono i meteorologi, sembra possibile una nuova espansione dell’Anticiclone Nord-Africano.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.