Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Dopo Mafia Capitale 13 aziende partecipano alla gara per i rifiuti a Roma

Nella precedente gara per l’affidamento del servizio di raccolta differenziata porta a porta per le utenze commerciali di Roma Capitale si erano presentati soltanto in due – la Coop 29 giugno ed Edera – coinvolti in Mafia Capitale ed accusati di essersi accordati tra loro, questa volta si sono invece presentati in 20, di cui sei hanno fatto ricorso al Tar per sospendere la gara. L’Ama ha così deciso di non aprire le buste fino al 18 giugno quando il Tar si pronuncerà. Le 6 aziende (tutte con sede legale a Roma) che hanno presentato ricorso al Tar sono: Box 3 S.r.l.; DTV Di Della Torre Veneziano S.r.l.; Logistica Ambientale S.r.l.; Ma.RE. di Testa Armando e C. S.n.C.; Martinelli S.r.l. CRMC;Romana Maceri S.p.A.

Questi invece i 13 soggetti (provenienti da tutta Italia) che parteciperanno alla gara: A.S.A. Azienda Servizi Ambientali Soc Cooperativa (Latina); ADIGEST S.r.l. (Chioggia -Venezia); ATI composta da: CFT Soc Cooperativa (Firenze), Paoletti Ecologia S.r.l. (Fiumicino-RM), Ecotrasporti S.r.l. (Grosseto), Romana Maceri S.p.A. (Roma), DTV S.r.l. (Roma); ATI composta da: Sager S.r.l.(San Giovanni al Natisone -Udine), Arcobaleno Soc Cooperativa Sociale (Roma); AVR S.p.A. (Roma); CNS Consorzio Nazionale Servizi (Bologna) per Società 29 Giugno Coop Sociale (Roma); Del Prete S.r.l. (Sermoneta Scalo-Latina); DHI Di Nardi Holding Industriale S.p.A. (Pastorano-Caserta); ECOVERDE S.r.l. (Torino);GE.SE.PU S.p.A. (Mentana-Roma);IMPRESA SANGALLI G & C S.r.l. (Monza); ATI composta da: SAMECO S.r.l. (Tavullia- Pesaro Urbino), ROMA MULTISERVIZI S.p.A. (Roma), C.C.S CONSORZIO CAMPALE STABILE (Benevento); S.A.R.I.M. S.r.l. (Salerno). Una domanda di partecipazione è invece pervenuta oltre i termini di scadenza: ECOLOGIA OGGI S.p.A. (Lamezia Terme- Catanzaro).

«Il Tar – spiega il presidente di Ama Daniele Fortini- si esprimerà in seduta collegiale in merito al ricorso il prossimo 18 giugno, fino a quel momento non verranno aperte le buste contenenti le offerte economiche pervenute in azienda. Voglio sottolineare che questo nuovo bando permetterà ad Ama e quindi ai contribuenti romani di pagare 100 euro in meno a tonnellata, con un risparmio complessivo, nei due anni di validità, di oltre 10 milioni di euro. Il servizio è stato progettato da Ama, cosa che non era mai successa in passato, e corrisponderà a un prelievo ‘porta a portà puntuale presso 12mila utenze commerciali della città. Si tratta di un cambio di passo rivoluzionario rispetto al passato».

«Mi sembra utile ricordare che alla gara precedente con il medesimo oggetto, che è stata coinvolta nell’inchiesta »Mafia Capitale« con relativo appalto già commissariato, avevano partecipato – aggiunge – solo due soggetti che sono accusati di essersi accordati tra loro in danno di Ama. Auspico pertanto che in tutte le sedi giudiziarie si possa affermare il diritto-dovere di Ama – conclude – ad affidare i servizi nella libera concorrenza e nell’interesse della comunità».

Comments

comments

MandarinoAdv Post.