Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, sconfitta pesante del Latina a Cesena: è sempre più crisi

calcio-latina-corvia-2016Si fa sempre più buio in casa Latina sconfitto per 0-3 in casa del Cesena. L’approdo di Carmine Gautieri sulla panchina dei nerazzurri non ha ancora sortito gli effetti sperati e la classifica si fa sempre più complicata. Dal Manuzi il Latina è uscito con un passivo pesante, sopratutto se si considera che 2 dei tre gol subiti sono arrivati con la superiorità numerica a favore. L’assenza in difesa di Esposito, seppur importante, non può essere una giustificazione. Non può valere come movente neanche la giornataccia di Ujkani che regala due reti ai romagnoli, il portiere nerazzurro tante volte è stato decisivo in campionato con le sue parate.
Davanti vincono Pro Vercelli e Ternana, mentre dietro non ne approfitta il Modena sconfitto dal Cagliari nei minuti di recupero.

La zona retrocessione è distante solo un punto e l’inerzia del momento non fa ben sperare in casa Latina. Mancano 9 partite e può accadere di tutto da quì a fine stagione.

CESENA-LATINA 3-0

Cesena: Gomis, Fontanesi, Lucchini, Capelli, Renzetti, Kessie, Cascione (19’ st Falasco), Valzania, Kone, Ciano (39’ st Severini), Ragusa (45’ st Improta). A disp.: Agliardi, Menegatti, Gasperi, Succi, Raffini, Gabrielli. All.: Drago

Latina: Ujkani, Bruscagin, Brosco, Dellafiore, Calderoni, Schiattarella, Olivera, Scaglia (35’ st Mbaye), Acosty (20’ st Boakye), Corvia (39’ st Paponi), Dumitru. A disp.: Leone, Mariga, Figliomeni, Bandinelli, Ammari, Milani. All.: Gautieri

Arbitro: Martinelli di Roma 2 Assistenti: Avellano di Busto Arsizio e Calò di Molfetta Quarto uomo: Balice di Termoli

Marcatori: 4’ e 25’ st (rig.) Ciano, 28’ st Ragusa

Ammoniti: Capelli, Cascione, Renzetti, Calderoni, Dellafiore, Valzania, Falasco, Mbaye, Schiattarella, Kone

Espulso: 7’ st Renzetti per doppia ammonizione

Spettatori paganti: 1981 per un incasso di 14.741 euro. Abbonati: 9715 per un incasso quota rateo abbonati di 38.374 euro

 

Primo tempo – Al 4’ il Cesena passa in vantaggio, direttamente da calcio di punizione: Ciano supera Ujkani con un violento sinistro che s’infila nell’angolo basso. La risposta del Latina arriva sempre dalla distanza (8’): Scaglia alza troppo la mira. La gara si mantiene viva ed avvincente, con continui ribaltamenti di fronte. Al 26’ un super Ujkani nega il raddoppio ai padroni di casa: il portiere nerazzurro compie un miracolo su Kessie. Il Latina ci mette tanta volontà senza, però, rendersi troppo pericoloso fino al 44’, quando Acosty con un destro a giro va vicinissimo al pareggio. Il Cesena, dal canto suo, amministra il vantaggio coprendo bene tutte le zone del campo. Dopo 1 minuto di recupero si chiude  il primo tempo del Manuzzi.

Secondo tempo – La ripresa parte con una grande occasione fallita dai nerazzurri (2’): Schiattarella, appostato a pochi metri dalla porta, calcia fuori. Il Latina spinge sull’acceleratore: al 3’ Gomis neutralizza il fendente di Scaglia, al 5’ Acosty alza troppo la mira. Al 7’ il Cesena resta in dieci uomini: Renzetti ferma con le cattive Schiattarella e si becca il secondo giallo della propria gara. I nerazzurri guadagnano altro campo e schiacciano i bianconeri, che si affidano alle ripartenze. Proprio in contropiede il Cesena si guadagna un calcio di rigore: fallo di Brosco su Ragusa, dal dischetto (25’) Ciano raddoppia. Il Latina accusa il colpo e al 28’ deve incassare la terze rete: a segno Ragusa. La gara finisce praticamente qui. Dopo 4 minuti di recupero al Manuzzi finisce con la vittoria bianconera.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.