Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, Latina – Frosinone: tanta voglia di derby

derbyDal pianeta Terra all’intero sistema solare, fino a quello virtuale. Immaginando che davvero il calcio sia ovunque, questa è la partita più importante di tutte. Il derby, l’appuntamento da cerchietto rosso sul calendario. Quello che, per molti, vale come una stagione. Esagerando un po’, forse. Ma vai a raccontare a questi molti, il giorno del derby, che l’annata si gioca su quaranta e oltre partite. Vai a spiegarlo. Comunque non lo capiranno. Ed è giusto così, perché il momento del derby non ha eguali. Dunque Latina e Frosinone si sfidano al Francioni per la partita delle partite. Tutto domenica 2 novembre alle 12.30. Orario da campi di periferia, insolito per questa gara ma più volte riconosciuto sia in serie A che B. Le due squadre si affrontano così per la prima volta tra i cadetti. E già questo è un elemento di storia da appendere come fotografia sul muro bianco delle società.

I nerazzurri arrivano a questa partita senza favori del pronostico. Per ovvie ragioni, che vedono l’undici di Breda lontanissimo dai primi posti e nella zona calda della classifica. Quella che sancisce la retrocessione. Certo, siamo a inizio campionato. Quindi quella parola là ancora non fa tremare le gambe come potrebbe. Ma le cose, realmente, stanno così. Al contrario degli odiati cugini ciociari che stazionano al terzo posto dopo un inizio di stagione esaltante.

La truppa pontina si avvicina a questa gara sapendo di dover fare a meno di uomini importanti. Come Valiani, Brosco e il giovane Talamo, fermati dalle squalifiche, Esposito e, per ultimo, Angelo infortunati. Il corridore della fascia destra nerazzurra verrà sostituito, con tutta probabilità, dal capitano cittadino Andrea Milani. Poi Bruscagin per la difesa, insieme a Cottafava e Dellafiore, con Viviani, Bruno e Crimi a controllare la zona centrale del campo. Il dubbio sta all’attacco: chi tra Paolucci e Sforzini? Le prove della vigilia portano a pensare che sia l’ex Siena a partire dal primo minuto. Anche perché arriva da un’ottima prova in quel di La Spezia. Al suo fianco ci sarà Pettinari con Doudou pronto alla staffetta.

Il compito di questo Latina è riconquistare la vittoria, sì, ma anche il pubblico che lentamente sta pensando di abbandonare la barca in difficoltà. A testimonianza di questo sono i pochi biglietti venduti, con le oltre 800 defezioni dei possessori di prelazioni che rinunceranno all’ingresso allo stadio per preferire una scampagnata nei boschi della provincia.

Ad arbitrare la supersfida sarà Filippo Merchiori di Portomaggiore. Per il fischietto trentacinquenne si tratta della quinta direzione in serie B. L’unico precedente col Latina risale al 15 marzo scorso quando il Trapani violò il Francioni dopo una serie di risultati utili che durava da nove gare.

Comments

comments

  • Portascarogna

    Ahi ahi l’arbitro già ci porta male, poi il 2 novembre…….

MandarinoAdv Post.