Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, Latina ancora in cerca della vittoria

brettaLatina ancora alla ricerca della vittoria. Latina ancora beffato. Come da sempre lavora il destino che in questa occasione ci mette 90 minuti per scavare la fossetta ai nerazzurri. Che ci finiscono con entrambi i piedi. Latina molle e poco sicuro. Impreciso sui calci piazzati e per nulla concreto sotto rete. Insomma, un Latina da rivedere.

E non serve a niente il Francioni “Disco Club” – da rivisitare il volume degli altoparlanti a inizio gara – che avrebbe dovuto preparare la marcia in vista del fischio d’inizio. A niente servono le sfuriate di un indomabile Beretta. Perché il Latina appare una squadra spenta. L’unico lume in mezzo agli undici è quello di Marco Crimi. Che si becca gli applausi di tutto lo stadio quando va a recuperare un pallone in difesa.

Difficile salvare qualcosa in una partita che doveva essere da tre punti. Sia per non perdere troppo terreno dalle prime della classe; sia per ridare morale a una truppa che non aiutata dai risultati sta lentamente trovando una dimensione di bassa classifica. A onor del vero dobbiamo dire che l’obiettivo non nascosto del Latina è la salvezza. Ma questo, appunto, è ciò che è stato detto a inizio anno. Quando la rosa era da completare e pezzi da novanta come Angelo, Valiani, Dellafiore e compagnia calcistica ancora non avevano vestito la casacca nerazzurra. Poi le cose sono cambiate e da questo Latina ci si aspetta si più, molto di più.

La gara di oggi con la Ternana ha dipinto un quadro attaccato storto. I nerazzurri sono stati raggiunti al 90′ dalla rete di Ceravolo dopo che per ben tre volte potevano chiudere la gara. Così non è servito l’ingresso in campo di Paolucci, tantomeno quello della pecorella smarrita Petagna arrivato con tutta la sua mole a cinque minuti dal triplice fischio. Non è servito niente di tutto questo per guadagnare i tre punti. Che sarebbero stati boccata d’ossigeno.

Comments

comments

  • ste

    arrivera’

MandarinoAdv Post.