Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, Latina – Cesena: tutti uniti con i nerazzurri. Ma senza maxischermo

latinasquadraLa macchina del sogno ha il motore acceso sul Latina, a Latina. Una squadra, una città unita verso l’unica direzione conosciuta: vincere. È questo il percorso mentale, e dunque degno d’azione, che tutta la provincia pallonara (e non solo questa) ha attivato in vista della finalissima di ritorno dei play off in programma mercoledì alle 20.30 allo stadio Francioni (Diretta Web – latina24ore.it). Il Latina ospita il Cesena per quella che, comunque vada, sarà un’altra partita storica.

All’andata i romagnoli hanno vinto col minimo scarto: 2-1. Tradotto: il Latina deve vincere. Con lo stesso risultato fatto di un gol sopra l’avversario. Ma, ripetiamo, il Latina deve vincere. Per andare in serie A. Appunto, la serie A: la formazione nerazzurra non ha mai raggiunto tale traguardo nella sua relativamente breve storia. Così come, più o meno di questi giorni nel 2013, parlavamo di un Latina che mai era stato in serie B. Si tenterà il doppio salto, dunque; dalla Lega Pro all’olimpo del calcio italiano. Un sogno, certo. Che come diceva Italo Calvino è costruito per una città fatta di desideri e paure. Ma pur sempre qualcosa da vivere, da credere reale.

Il condottiero nerazzurro Roberto Breda dovrà fare a meno di Andrea Esposito. Il roccioso difensore è stato fermato per un turno dal Giudice Sportivo. Tanto quanto basta per saltare l’appuntamento storico. Chi al suo posto? Potrebbe esserci il capitano di tante battaglie Andrea Milani. Oppure il giovane milanese Matteo Bruscagin. La riserva, come al solito, verrà sciolta solo pochi minuti prima dell’inizio della gara. A centrocampo rientrerà Bruno. Un ritorno importante quello dell’esperto mastino di mezzocampo, abile distruttore di azioni avversarie ma anche equilibrista della ripartenza in proiezione offensiva. I dubbi, invece, sono raccolti sulla spalla di Jonathas: Jefferson o Cisotti? Il piccolo attaccante scuola Chievo, salvatore della patria nerazzurra col gol che nella gara di andata ha risollevato morale e punteggio pontino, pare trasformarsi in toro d’arena quando vede il bianconero romagnolo. Se dal primo minuto o a gara in corso, è certo che Breda lo getterà nella mischia. Scendono invece le quotazioni di Michele Paolucci, rientrato a pieno regime proprio nella gara di domenica.

Dalla parte romagnola l’urlatore Bisoli deve fare i conti con la probabile assenza di D’Alessandro, fermato dalla lussazione alla spalla rimediata tre giorni fa. Gli attacchi dunque saranno affidati a Marilungo, autore di tre gol nei play off, con possibile supporto di Garritano.

Lo stadio Francioni, com’è logico che sia, sarà tutto esaurito. Un colpo d’occhio e bandiere e sciarpe nerazzurre che sventoleranno tutte nella stessa direzione. Anche per i poco fortunati che non sono riusciti a recuperare il tagliando utile per vedere la partita dal vivo e che, per discutibile decisione di Sky (piattaforma satellitare che detiene i diritti della Serie B – Eurobet), non potranno aggrapparsi di fronte al maxischermo più volte richiesto dall’amministrazione comunale di Latina.

L’arbitro della gara tra Latina e Cesena sarà Marco Di Bello. Il trentaduenne fischietto della sezione di Brindisi sarà coadiuvato dagli assistenti Ranghetti e Tegoni, con Chiocchi quarto uomo. Gli addizionali saranno invece Barcani DiPaolo. L’unico precedente tra Di Bello e il Latina è targato il 19 maggio scorso quando il Siena espugnò il campo del Francioni con un perentorio 0-3. 

 

Comments

comments

  • ugo

    $ky non conc€d€ il maxi$ch€rmo. Chi$$à com€ mai…

  • homer

    sky lo concede solo quando il prefetto lo richiede per ordine pubblico…penso che un caso migliore di questo non ci sia…tutti i 1000 senza biglietto saranno fuori lo stadio per entrare…fate un pò voi…

  • ANOI

    Girando per la città di Latina non c’è una bandier sventolare o nastri nero azzurri.
    Fate voi due conti

  • francesco.

    come mai questa fredezza nei confronti del latina calcio ……..ma non vi sta bene che viene in serie a e perche non tira aria di festa in questa citta non dimentichiamo il latina calcio e partita per la seri b per raggiungere la salvezza invece si trova a lottare con tutte le forze per portare questa societa in serie a uniamoci tutti insieme almeno per la partita di domani sera…..forzaaaaaaaaaaa.latinaaaaaaaaaaaaaaaaaaa..ciao a tutti francesco.. la rondaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.@@@@@@@@@@@.

  • idea personale

    Sky lo concede a chi vuole e per altri motivi, non è stato concesso nemmeno quando la squadra nerazzurra giocava in trasferta.
    Cosa che invece è successa in altre citta’ vedi in ultima Bari città di sinistra come i vertici di Sky…..ti pare che lo concedono a Latina, città storicamente di destra.
    Saro fissato ma per me è cosi e senza dubbio.

  • libero

    Per il maxschermo VI DICO CHE a LATINA NON CONTIAMO UN C:;zzo.
    Questa è tutta la forza del ns. caro amato Sindaco. Sono a conoscenza che in altre città è stata data l’autorizzazione anche con il parere favorevole del sig. Prefetto.
    In sostanza, POI,,, pretendiamo che non succedano incidenti , A SKY interessano solo i quattrini da incassare fottendosene di eventuali disordini che potrebbero capitare:-
    Ditemi un po’ tutti voi come si potranno comportare i più mille tifosi che sono fuori lo stadio ????? Speriamo che non succeda niente.
    Vergogna per tutta la città…..

  • poldo

    fuori lo stadio a fare cosa?

  • Disincanto

    Immaginate Maietta come torna, ancora più scuro di prima!! Tanto i soldi della stagione l’hanno incassati…

  • ex

    Tanto perde il prossimo anno retrocede come giusto che sia.

MandarinoAdv Post.