Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, Paolucci: “Il Siena mi ha regalato al Latina”

“La verità è che il Siena mi ha praticamente regalato al Latina”. Parla senza farsi incantare dalle mezze misure Michele Paolucci, intervenuto venerdì ai microfoni di Antenna Radio Esse. Un percorso diretto, negato da giri di parole per arrivare al fulcro della questione: “Mi viene da sorridere quando sento dire che manca Paolucci e che potessi essere utile. Ho lasciato il miglior attacco del torneo e ho trovato una squadra che da metà classifica è adesso ad un passo dalla Serie A. A Siena purtroppo non ho visto una dirigenza: sono state disattese alcune aspettative e certe promesse non sono state mantenute. E di conseguenza è stata persa la credibilità agli occhi del sistema Siena”.

Già. La situazione del Siena è nota: il presidente Massimo Mezzaroma cerca di vendere la società. E rischia pure il linciaggio, come accaduto qualche giorno fa allo stadio quando uno sparuto gruppo di tifosi aveva tentato di aggredirlo fisicamente. Nonostante questo la squadra toscana “sul campo avrebbe fatto 63 punti, che per le note vicende sono solo 55”, ricorda Paolucci. Poi, il destino ci mette del suo con l’attaccante marchigiano che non potrà sfidare l’ex squadra complice l’infortunio al piede sinistro che lo terrà fuori dal campo per qualche giorno. Come all’andata, col Siena vincente ma Paolucci a vedere la partita dalla tribuna per squalifica.

Comments

comments

  • Gio

    E’ giusto non cercare scuse,Paolucci dice una sorta di verità,io da un punto di vista aziendale e comiuque molto personale ritengo che la scelta della societa poteva starci tranquillamente.
    Il ragazzo non stava mantenendo le attese ed aveva un contratto abbastanza oneroso per la categoria e considerato che in quel di Siena il giocatore c’e sbarcato nel 2010 in qualche modo era stato ammortizzato e ben valutato ,ergo e’ stato ceduto al Latina si gratis ,ma conservando un contratto importante per la categoria che scade nel 2018 (fonte :tuttomercatoweb)
    Detto questo e visti i risultati concreti di Paolucci a Latina,vorrei sapere chi e’ quell’addetto ai lavori che si e’ espresso in questi termini !!!
    Ed al giocatore che e’ dotato di buona tecnica e buoni fondamentali auguro una maturità calcistica come quella toccata a Marco Sansovini,diventato un bomber alla soglia dei trent’anni !!!!

MandarinoAdv Post.