Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Tribunale al Vittorio Veneto, De Marchis favorevole: proposta in Consiglio comunale

Giorgio De Marchis (Pd) vuole portare in Consiglio comunale la proposta di allargare il tribunale nei locali del Vittorio Veneto a Latina. «Sono rimasto favorevolmente colpito – spiega De Marchis al Messaggero – dall’idea del presidente del Tribunale D’Auria che si caratterizza per concretezza, fattibilità e comporta una impegno sostenibile da parte delle amministrazioni, in altre parole è l’opposto del progetto Cittadella giudiziaria che ha aggravato i problemi di spazio della giustizia pontina invece di risolverli. Se non mi aspettavo la proposta coraggiosa di D’Auria mi aspettavo la risposta del Presidente De Monaco che si colloca nel solco tradizionale della nostra città che punta a conservare la destinazione scolastica dell’immobile di viale Mazzini legandola indissolubilmente alla nascita della città. Eppure sarebbe il caso di ragionare da una prospettiva diversa. Qual è oggi la priorità per la città, allargare gli spazi per la giustizia civile oppure restituire all’istituto tecnico commerciale la sua sede originaria? A mio avviso la priorità è senza dubbio la prima. Inoltre il mantenimento della destinazione pubblica dell’immobile eviterebbe anche lo “strappo” con la storia della città».

De Marchis annuncia un atto di indirizzo politico «per chiedere al Consiglio comunale di esprimersi su questa vicenda e per riaprire un dialogo con l’amministrazione provinciale». La proposta di D’Auria prevede l’allargamento del tribunale nei locali della scuola in viale Mazzini dove si trasferirebbe il settore civile e del lavoro mentre il penale rimarrebbe nella vicina sede di piazza Buozzi.

Comments

comments

  • federica s.

    Giustamente , il vittorio veneto per noi non era agibile per il manzoni e per loro si ;) complimentoni ,bravi

  • antonio

    E meno male che DE MARCHIS è un ex studente del Vittorio Veneto ed è stato anche premiato

  • VinxLt

    credo che una parte si potrebbe cedere. l’istituto se non erro e’ troppo grande orami per le esigenze della scuola..non ci vedo nulla di male. e lo dico da ex studente del Vittorio Veneto

  • Cittadino di Latina

    D’accordo con l’idea generale di usare spazi inutillizati del centro.

    Il punto però resta: sono stati spesi migliaia di euro per la Cittadella giudiziaria (fallimento Zaccheo). Cosa farne?

    Perché le periferie non possono avere luoghi PUBBLICI decenti, ma solo palazzine anonime e spesso architettonicamente fuori luogo?

    Perché con gli oneri concessori pagati (?) dai costruttori non si sono fatte piazze e zone pedonali fuori dal centro storico?

  • federica s.

    Cedere?! Ci hanno buttato al Salvemini creando tantissimi problemi per gli alunni senza trasporto che sono stati costretti a prendere anche 4 pullman al giorno(esperienza personale, e sono di latina!!!) ,dicendo che la scuola era inagibile, non che era troppo grande per le nostre esigenze. Il calo delle iscrizioni è stato causato soprattutto dal trasferimento. In ogni modo avrebbero potuto metterci nella succursale dove tutt’ora risiede il Manzoni. Diciamo che gli interessi personali e i soldi che girano,sono molto piu importanti di quelli dei ragazzi. Rinnovo i complimenti!!!!

MandarinoAdv Post.