Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Crisi, a Latina consumi in calo: -1%

«La contrazione dei consumi nel 2014 subirà nel Lazio un ulteriore calo dell’1,1% (variazione media annua in termini reali per ciascuna famiglia). Per il 2015, nel Lazio i consumi continueranno a registrare una dinamica debole, con un andamento che non supererà lo 0,3%».

Sono i dati relativi al primo trimestre del 2014 diffusi dalla Confcommercio Lazio in occasione dell’assemblea pubblica dal titolo «Lazio, Italia, Europa», in corso presso la sede di Confcommercio – Imprese per l’Italia. «Negativo» per la confederazione è anche lo scenario di previsione 2014 per la spesa per consumi delle famiglie.

La valutazione si basa sull’analisi della «variazione dei consumi media annua 2013-2014, che in termini reali ha registrato un -1,1% (Viterbo – 1,1%; Rieti -1,2%; Roma -1.1%, Latina -1%; Frosinone -1.1%) inferiore alla media nazionale che è dell’ 1,3%». Anche la percezione che hanno i consumatori della propria capacità di spesa «va peggiorando – afferma la Confcommercio Lazio – a livello nazionale l’indice di disagio sociale MIO (Misery lndex Confcommercio) è passato dal 21,8% al 22;1% (+0,3%). Nel Lazio questa percentuale sale allo 0,5%, a causa della disoccupazione e della variazione percentuale dei prezzi di beni e servizi ad alta frequenza d’acquisto». Infine, l’Indice fiducia imprese del commercio di beni e servizì, ha registrato un -1% nel primo trimestre 2014, mentre l«Indice fiducia consumatorì, nel primo trimestre 2014, si è attestato a -1.1%»

Comments

comments

MandarinoAdv Post.