Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Cisterna, buoni spesa riciclando bottiglie e lattine

Fare la spesa di casa pagando con bottiglie di plastica o lattine di alluminio? A Cisterna si può. Da tempo all’avanguardia in provincia e non solo, Cisterna aggiunge un altro importante ed innovativo tassello nel rivoluzionario sistema di raccolta differenziata dei rifiuti e tutela dell’ambiente.

Non soltanto un efficiente servizio di raccolta porta a porta in buon parte del territorio ed il recente posizionamento di vari contenitori per il recupero degli olii vegetali da cucina, ma anche sistemi premianti finalizzati alla incentivazione della massima differenziazione e risparmio nella corretta gestione dei rifiuti.

Un vero successo è stata la stazione di raccolta differenziata informatizzata a punti di via Einaudi, nei pressi dell’Istituto Darby, attraverso la quale i cittadini possono usufruire di buoni spesa da poter spendere nei supermercati – un’esperienza presa ad esempio dal programma “Ballarò” di Rai Tre.

Ora la rivoluzione continua ed investe varie attività commerciali del territorio. Si tratta delle nuove isole ecologiche per il recupero e compattamento di plastica e alluminio con scontrino a punti. Ecco come funzionano: il cittadino conferisce alle macchine compattatrici rifiuti di plastica e alluminio come bottiglie, lattine e altri contenitori. A seconda delle quantità introdotte, viene emesso uno scontrino a punti da poter spendere presso le attività commerciali che aderiscono all’iniziativa.

Il Comune, in qualità di promotore e sulla base di un apposito regolamento, garantisce alle aziende aderenti lo sgravio di una quota della tassa rifiuti in vigore. A ritirare i rifiuti ci penserà poi Cisterna Ambiente che così avrà un immediato risparmio di volume dei rifiuti, quindi, dei costi di stoccaggio e movimentazione degli stessi.
“Non c’è dubbio che Cisterna per qualità ed innovazione del servizio – afferma il sindaco Antonello Merolla – si attesta tra i comuni più all’avanguardia nella raccolta differenziata e tutela dell’ambiente. Le nostre iniziative vengono prese ad esempio a livello nazionale ma soprattutto procurano benefici per il territorio ed accrescono la cultura di uno stile di vita ecosostenibile, rispettoso dell’ambiente e del futuro dei nostri figli. Non ultimo costituiscono un risparmio concreto per cittadini, imprese, istituzione.

Nelle prossime settimane verranno definiti i termini dell’innovativo progetto e, subito dopo, le isole ecologiche per il recupero e compattamento di plastica e alluminio saranno dislocate, secondo criteri strategici di visibilità e fruibilità, nelle vicinanze degli esercizi convenzionati presso i quali potranno essere spesi gli scontrini a punti”.

Comments

comments

  • Alessia

    Che Bella iniziativa ci voleva.
    Mi domando se è solo per i cittadini che abitano a Cisterna o anche per quelli che abitano a Latina?
    É per tutti o no, chi lo sa?

  • Andrea

    La gente lo sa che all’estero molte famiglie ci fanno la spesa così ormai da anni e anni? ti pagano per riciclare bottiglie di vetro plastica e ti rilasciano una ricevuta in denaro e non in punti! stiamo ancora troppo indietro noi….

  • Francesco

    magari lo istituissero anche a Latina… si incentiverebbe al riciclaggio… basterebbe dire ai politici che prenderebbero una percentuale in denaro ed in men che non si dica avoglia a punti di stoccaggio come questi… ma dato che (per il momento) non mangiano allora non si farà niente…

  • kavalletta

    E’ una iniziativa molto difficile per il cervello vuoto dei nostri amministratori latinensi.

  • Ecorinnova

    Ragazzi il sistema a punti permette di realizzare una filiera chiusa, il cicttadino risparmia, il commerciante incrementea le vendite, il comune ricicla.
    Per Latina … Stay Tuned sul nostro sito o sulla pagina Facebook

    Ecorinnova it

MandarinoAdv Post.