Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Volley, Cisterna tenta lo “scippo”. Il sindaco: pronto il palazzetto

Cisterna tenta di “scippare” il volley di serie A al Latina. E’ quasi pronto il nuovo palazzetto dello sport. Con i suoi spalti da 3.000 posti, con possibilità di ampliamento fino a 3.500, il Palasport di Cisterna sarà il più grande, moderno ed attrezzato della provincia pontina e, nel suo genere, tra i più grandi della Regione.
In questi giorni, tecnici ed operai stanno lavorando all’installazione dell’impianto di areazione e climatizzazione. Questo garantirà il ricambio d’aria necessario ad un ambiente così affollato, oltre ad un doppio sistema di riscaldamento: uno radiante al di sotto della superficie del campo da gioco, ad uso degli atleti e delle prime file del pubblico; l’altro aereo che oltre al ricambio dell’aria provvederà a riscaldare la parte superiore dell’edifico.
Subito dopo si passerà all’applicazione del fondo di gioco in parquet, funzionale per volley e basket, scindibile in due campi di allenamento. La consegna dell’opera è prevista per il prossimo luglio.

“Un’opera importante – ha commentato il sindaco di Cisterna, Antonello Merolla – ormai in procinto di essere ultimata e che non ha mancato in questi anni di suscitare interesse ed anche qualche polemica. Certamente, per l’Amministrazione, questo progetto ha rappresentato un freno di non poco conto per l’avvio o il completamento di altre importanti opere per la città. Questo a causa del suo elevato costo, che ha impegnato tutto il Patto di Stabilità con grande limitazione nella possibilità di spesa.
C’è tuttavia la consapevolezza che la struttura possa diventare una risorsa ed un’attrattiva per la città. Come lo dimostra in questi giorni la Top Volley Latina, società da me contattata ad inizio legislatura, che ipotizza un trasferimento della prima squadra a Cisterna per disputare le gare internazionali. Ciò sarebbe un onore per la nostra città e confido nella serietà della società sul fatto che non si sia lanciata in simili esternazioni solo per spingere la città di Latina a concedere benefici diversamente non ottenuti.
Anche perché un trasferimento a Cisterna sarebbe una scelta molto vantaggiosa per chiunque: disponibilità di un impianto da 3.500 posti già dal prossimo campionato, ampi parcheggi, una posizione strategica, direttamente collegato alla stazione ferroviaria con un sottopassaggio pedonale e quindi raggiungibile da un pubblico proveniente da tutta Italia ed oltre.
Invito pertanto la Top Volley a rispondere al nostro bando – conclude il sindaco – per dare corso alla concessione in uso dell’impianto più moderno e tra i più capienti a sud di Roma”.

Comments

comments

  • korda

    ed io confido nella serietà dell’amministrazione cisternese sul fatto che questa opera non sia stata realizzata per squallidi motivi elettorali. Il fatto che sia ultimata guarda un po’ a ridosso delle elezioni comunali deve apparire come una incredibile coincindenza, quale certamente è.

  • sergio

    se Cisterna ha i soldi per mantenere la Top Volley in serie A1 (visto che quest’ultima ha perso il suo sponsor principale) allora ben venga.
    Dato che ci vogliono I SOLDI per gareggiare a quei livelli, si faccia avanti qualcuno che sia in grado di mantenere questa squadra dove merita.
    Se fosse stata la squadra di Roma, avrebbero fatto ponti d’oro…
    Neanche sul tg regionale viene menzionata la volley latina…

  • disincantato

    Per Chiarezza, ha Roma il volley è stato fatto sparire, figuriamoci a Latina o Cisterna. Per un’appassionato andare a Latina o Cisterna non cambia nulla, certo non Merolla, che fa campagna elettorale, ma una giunta seria coglierebbe la palla al balzo.

  • titti

    Ma la promessa della cittadella dello sport?
    Ah già era solo la solita promessa elettorale.
    Grazie di Giorgi

  • cetto lachiunque

    Caro digiorgi a quanto il Latina calcio al Bartolani di Cisterna ?

  • Ale

    No tranquilli…per il latina calcio sono gia pronti 2 milioni di euro per lo stadio…solo perchè forse un domani potrebbe andare in serie a

    ma si sa, il calcio prima di tutto (compresi marciapiedi e strade)
    poi Maietta e il sindaco sono amichetti…figuriamoci.

    venduti

MandarinoAdv Post.