Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Quell’info-point a Latina Scalo, un pessimo biglietto da visita

Gentile Latina24ore.it,

la sigla A.C.L.I. che capeggia sul cartello della struttura di fronte l’ingresso della stazione ferroviaria di Latina Scalo è l’acronimo di “A Chi Latina Interessa”, solo che hanno dimenticato il punto interrogativo!

Il biglietto da visita che la nostra città presenta a chi arriva con il treno testimonia tutta l’approssimazione con cui l’amministrazione gestisce i propri beni.

Come si legge da ciò che è rimasto nel cartello, l’associazione aggiudicataria (ACLI, appunto) offre anche i seguenti servizi: centro di assistenza agricola, sportello consumatori e immigrazione, DISBRIGO PRATICHE (Tribunale, Equitalia, Conservatoria, ASL, Questura, Agenzia delle Entrate, Camera di Commercio).

Il 27.11.13 sul sito ufficiale del Comune di Latina l’assessore Di Cocco precisava:“L’aggiudicatario della gestione del point, importante punto per svolgere attività d’informazione e servizio, sia per i turisti sia per i visitatori del territorio si dovrà impegnare a svolgere le attività di informazione turistica, promuovendo le attività turistiche, culturali, economiche ecc. del nostro territorio, dare informazioni sulla ricettività alberghiera, sulla ristorazione e prodotti tipici, le modalità di trasporto, i percorsi e itinerari di visita, con l’opportunità di rivendita di titoli per concerti, spettacoli, eventi sportivi e altro”.

La violazione del vincolo – secondo quanto precisato nello stesso documento ufficiale – avrebbe comportato l’esclusione dalla gara. E’ evidente che l’assegnataria, invece di dedicarsi alla promozione culturale e turistica della nostra città e del territorio, ha pensato di promuovere le proprie attività di assistenza.

Essendosi verificata la violazione, ci sono i presupposti per revocare l’assegnazione, magari con una richiesta di risarcimento danni.

Giuseppe Pannone

Comments

comments

  • ziopeppino

    latRina.

  • Cinico

    a proposito di vincolo….. ma quello paesaggistico per inserirci quella bruttura chi l’ha rilasciato? Visto che la piazza compresi gli edifici dello scalo ferroviario sono soggetti a tutela del patrimonio perchè storici.

  • clistere

    Confermo: cesso la struttura, specchio dell’amministrazione cessa

  • kavalletta

    Fatelo pagare a Tiero, scienziato della politica pontina.

  • max

    Benvenuti nel territorio di “Casalesi”…….Latina E’ provincia di Caserta, meditate gente, meditate.
    Chi non lo ammette ha il prosciutto sugli occhi o è in malafede!!
    Basta citare l’omicidio di don Cesare e guardare “bene” chi sta governando questo territorio da decenni. Guardate chi sono Cusani &co……
    PS: Signor “LT” a lei la parola, cominci pure a insultare!!!!!
    Che pena!!!

  • Il Commentatore

    La struttura è, nella sua architettura, assolutamente in linea col razionalismo che caratterizza l’architettura delle città di fondazione.
    Cosa volevate? Una struttura in stile liberty?
    Lamentatevi del servizio offerto, ma non entrate in argomenti dove si evince tutta la vostra stupida ignoranza!
    Prendete i libri ogni tanto, invece di lamentarvi su cose che nemmeno conoscete, ignoranti!

  • Cittadino di Latina

    Oltre ad essere un cazzotto in un occhio ( … e questi sarebbero pure di destra… mah) è ovviamente una bella marchetta…

    In quale parte di Italia l’ACLI si occupa di promozione turistica?

    Se solamente avessimo un briciolo di dignità, rispetto per il passato e amore per il futuro, la tireremmo giù …

MandarinoAdv Post.