Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Elezioni a Cisterna, spunta l’ipotesi Panfili. Merolla sempre più solo

 Sembra sempre più probabile che lo schieramento del Pd cisternese voglia candidare Paolo Panfili alla carica di sindaco alle prossime elezioni primaverili.

Sebbene la compagine locale del partito di Renzi sia da mesi alle prese con una “dialettica” interna, per sbrogliare una situazione caotica sul candidato “giusto” da proporre ai cittadini, forse negli ultimi giorni si è arrivati a una svolta decisiva. Tutto ciò è stato possibile, anche e soprattutto, grazie all’opera di mediazione delle due personalità forti del partito, il senatore Claudio Moscardelli e il consigliere regionale Enrico Forte.

Paolo Panfili è da tutti considerato molto vicino alle posizioni dei centristi e rivolto soprattutto al centrodestra, per questo si pensa che possa essere il candidato ideale se dovesse andare in porto l’alleanza con il Nuovo Centrodestra di Danilo Martelli. Da chiarire, tuttavia, ancora la posizione degli altri due esponenti che si sono distinti in questa “corsa al candidato”, Maria Innamorato, intenzionata più che mai a non demordere e Renato Campoli, che ha di fatto rilanciato la sua corsa.

All’opposto, il sindaco uscente Antonello Merolla, che ha ribadito la sua forte intenzione di concorrere alle prossime elezioni, sembra sempre più solo e isolato in questa corsa contro tutto e tutti. Dopo aver perso il sostegno di Fratelli d’Italia, Merolla sembra aver perso anche la fiducia dei suoi uomini forti, Fazzone in testa, che vorrebbero estrometterlo dalla corsa a favore di un candidato nuovo, che sia ben visto anche dall’Udc, e che permetta di strappare l’alleanza con il Nuovo Centrodestra al Pd. Se da parte di Merolla c’è tutta l’intenzione di creare una coalizione forte con l’Udc, il partito di Casini non è dello stesso parere, e con Bellardini ribadisce il suo secco no a spiragli di alleanza.

Comments

comments

  • majetta

    Merolla è meglio che si ritira a fare il contadino

MandarinoAdv Post.