Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Morti due 18enni dopo il Mak π 100, operati i due compagni feriti

Due morti e due feriti gravi è il bilancio di un incidente stradale avvenuto poco dopo le 16 in via Podgora, in località Borgo Carso a Latina. Nello scontro sono rimaste coinvolte in tutto quattro persone. Morti Gabriele Montecalvo di Latina e Rakesh Kumar, entrambi diciottenni. Il mezzo sul quale viaggiavano, un furgone Fiat Doblò, è finito fuori strada schiantandosi a forte velocità. Il furgone è completamente distrutto dall’impatto.

Sul posto i vigili del fuoco di Latina supportate da una gru dello stesso Corpo, alcune ambulanze del 118 e i carabinieri.

Le vittime sono due ragazzi di 18 anni che tornavano dalla festa del “Mak π 100” in un ristorante della zona. I giovani frequentavano la quinta classe all’istituto Mattei di Latina. I compagni di scuola e i familiari dei ragazzi sono sotto shock e vengono assistiti da alcuni psicologi.

Gli insegnanti che erano alla festa pensavano che i 4 ragazzi fosse fuori il ristorante “Il Ritrovo” per fumare una sigaretta. Invece avevano preso l’auto proprio per andare a comprare le sigarette e poi tornare alla festa dei 100 giorni dall’esame di maturità.

I FERITI. Gravissimi altri due ragazzi: un 21enne di Roccagorga e un 19enne di Pontinia, che viaggiavano sui sedili posteriori. Sono stati sottoposti entrambi a intervento chirurgico. Il 21enne è gravissimo. Entrambi i feriti, nella notte, sono stati operati. Hanno riportato numerose lesioni gravi e restano in prognosi riservata.

IL CORDOGLIO DEL SINDACO. «Il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, ha voluto esprimere il cordoglio della città alle famiglie dei due giovani morti questo pomeriggio a seguito di un incidente stradale». Lo rende noto, in un comunicato, il comune di Latina. «Ho appreso con sgomento e commozione della tragedia di questo pomeriggio – dichiara Di Giorgio – che ci lascia tutti senza parole. Il mio pensiero va alle famiglie delle giovani vittime che hanno perso la vita, a cui invio

il cordoglio dell’intera città, ma anche alle famiglie dei due studenti rimasti feriti nell’incidente. Fa ancora più male sapere che la tragedia si è consumata in pieno giorno e nell’ambito di una festa così bella e simbolicamente importante per gli studenti che si approssimano ad affrontare gli esami di maturità. È una tragedia che colpisce tutta la città, ferita ancora una volta da un dramma che si consuma sulle nostre strade
con il sacrificio di giovani vite. Comprendo bene che nulla può lenire un dolore così grande ma è importante
stringerci attorno alle famiglie e agli amici dei ragazzi scomparsi oggi».

Comments

comments

  • Stefano

    Le notizie che non vorresti mai leggere!!! Unito al devastante dolore dei loro cari RIP! Una preghiera per questi poveri ragazzi e per i due feriti perché il bilancio non sia più grave di così.

  • Italo

    Noooooooo che tristezza.

  • Piazza moro

    E che cavolo 18 anni….. che brutta notizia

  • cloud

    Poveri indubbiamente.. ma all’alta velocità per cui andavano non lo dice mai nessuno?! Certe cose andando piano le si evitano cribbio!! A 18 anni appena patentati credono si avere sotto il sedere un Ferrari e saper guidare da Dio senza notare anche l asfalto bagnato e mal ridotto!!

  • Federico

    Mi trovavo sul posto una cosa straziante . Quel corpo che giaceva li sul fosso…Troppo giovani per morire e forse troppo giovani per capire la pericolosità di quella strada . Il fondo stradale appena bagnato e la velocità hanno reso il furgone un missile. Che riposino in pace amen.

  • Federico

    Il Sindaco invece di inagurare fontane e altre cazzate andasse in giro a vedere come sono ridotte le strade . Vergogna.

  • dacile

    quoto Angelo66 e NON quoto Cloud. Ovviamente….

  • Katia

    Che cose tristissime altre giovani vite spezzate cordoglio alle famiglie dei poveri ragazzi

  • LT

    sicuramente non e colpa delle strade.

  • Piazza moro

    Non e’ il momento di fare polemiche inutili, lasciate perdere il sindaco, la velocità’ ecc” la città ora e’ in lutto come tutti noi che scriviamo qui
    condoglianze alle famiglie
    rip ragazzi.

  • Piazza moro

    dimenticavo….. non e’ il caso di votare i commenti non ha senso.

  • luca p.

    Io ho la sensibilità di un ferro da stiro ma quello che è successo oggi è una disgrazia allucinante e non ci voleva. Ok, è sicuro che la velocità del furgone era elevata, a diciotto anni non ci pensi. Ma quella strada la conosco bene. È una m**** e anche se vai a 60km/h rischi cmq di farti male lo stesso e non servono a nulla neanche gli autovelox. Sindaco, provincia, regione… ma dove cavolo state.

  • francesco

    buonasera… le polemiche volano ma di fatto questi poveri giovani non ci sono piuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu immaggino………..queste povere famiglie come stanno a………………………………… pezziiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii per i politici……le parole volano come buche…nelle strade….purtroppo la parola loro e sempre la stessa non ci sono i soldi ce la crisi………..se cerano le elezioni comunali venivano pure nel cortile di casa per attapare le buche…………………per non dire altro……purtroppo la canzone di mina e sempre ………………………………………………………la stessa…….parole paroleeeeeeeee.@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@.

  • A.M.

    Percorro quella strada ogni santo giorno per andare a lavoro! dovete vedere in che condizione stà appena fa due gocce si formano i crateri! le macchine camminano al centro della strada per evitari i fossi che si creano al lato della strada! ogni santa volta attappano tutto ma bastano due gocce per far si che torni peggio di prima! QUANTI MORTI CI DEVONO ESSERE PER METTERE IN SICUREZZA LA STRADA? fate SCHIFO vi mangiate i soldi con l’anima della gente. RIFLETTA SINDACO se era suo figlio al posto di questi innocenti!

  • homer

    buche pioggia strada dissestata…tutte scuse, se vai piano spacchi una gomma…se vai veloce esplode la macchina, come in questo caso…la colpa di questi ragazzi è solo quella di avere 18 anni…per il resto è colpa nostra che non gli abbiamo insegnato a rispettare le regole… è colpa nostra che non inventiamo un limitatore per ci porta la macchina e ha meno di 3 anni di patente…è colpa nostra, di noi più grandi.

  • Claudio

    Mi chiedo se i due ragazzi, avessero anche bevuto vino o alcolici durante quel pranzo. Perché qui c’è di mezzo un po’ di tutto. Dalle cause per pioggia, all’elevato tasso alcolico, fino ad arrivare alla responsabilità dei professori che fino a quel momento avevano gli alunni nella loro custodia di responsabilità.

  • Dimitri

    Ma perché non capiamo se noi stiamo ubriachi prendete autobus o fatto accompagnare da una persona non ubriaca

  • Rosa

    Condivido pienamente il commento di Luca P. e A.P. io ci abito su quella strada e a pochi metri da dove è successo, tanto ora verrà fuori che erano ubriachi che correvano troppo, che si è staccata una ruota…….. la strada fa schifo e se non la conosci ecco i risultati, condoglianze alle famiglie, in bocca al lupo agli altri due………..

  • cristiano

    claudio ma cosa vai dicendo!!!! ????i professori avevano in custodia gli alunni??? i ragazzi erano al makp100 erano maggiorenni non erano minorenni… se invece del makp100 erano ad un pranzo di lavoro e succedeva lo stesso i responsabili erano i datori di lavoro? che assurdità che leggo scusate…popolino mormora

  • Claudio

    Nell’ambito scolastico, in gita o in un pranzo, in quelle ore sei sempre in custodia dei professori. Paura ?

  • doll

    Sotto custodia dei prof????
    E che dovevano fare??? Mettere le macchine mano x mano in fila x 2 ???
    Ma smettetela!!!!!
    Condoglianze alle famiglie!!!!

  • cristiano

    CARO CLAUDIO chi ti scrive non è un professore ne un simpatizzante per la categoria ma nessuno è custode di nessuno superata la maggiore età. punto.
    è assurdo quello che hai scritto. non ha senso ed è completamente fuori luogo.

MandarinoAdv Post.