Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Casa della Salute a Sezze, Zingaretti: Alternativa alle file al Pronto soccorso

Inaugurata a Sezze, presso l’Ospedale San Carlo, la prima “Casa della salute” aperta dalla Regione Lazio per il rilancio e la riorganizzazione della sanità locale.  A scoprire l’insegna con il nuovo logo (una croce ed una casa che si intersecano) il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, il coordinatore della Cabina di regia del Ssr, Alessio D’Amato, il presidente della Commissione sanità del Consiglio regionale del Lazio Rodolfo Lena, il sindaco di Sezze Andrea Campoli, il nuovo dg della Asl di Latina, Michele Caporossi e Monsignor Mariano Crociata, vescovo di Sezze, Priverno,Latina e Terracina, che ha benedetto la struttura.

A questa prima Casa della Salute ne seguiranno altre 15, che verranno aperte entro l’anno, per poi raggiungere l’obiettivo finale: 48 presidi territoriali, uno per ogni distretto, basate su un modello flessibile, capace di adattarsi alle caratteristiche delle diverse realtà territoriali. Queste strutture rappresentano il cuore di un nuovo modello di assistenza che punta a costruire una nuova rete sociosanitaria territoriale di cure primarie e di continuità assistenziale che «nel Lazio prima non c’era», ha sottolineato Zingaretti e che consentirà di affrontare il problema del sovraffollamento dei pronto soccorso, creando un’alternativa valida sul territorio.

Con le Case della salute, il sistema sanitario regionale avvia un processo di recupero, riqualificazione e rilancio delle sue strutture, ad iniziare da quelle dismesse, chiamate a svolgere una nuova missione. Così è accaduto per la struttura inaugurata oggi che, fino al 2010, era l’ospedale San Carlo, chiuso in quell’anno dall’ex governatore del Lazio, Renata Polverini e mai riconvertito. Le Case della Salute offriranno ai cittadini un’unica sede territoriale di riferimento dove ricevere assistenza primaria e che garantirà attività di prevenzione e continuità assistenziale rivolta soprattutto ai cittadini affetti da patologie croniche.

LA STRUTTURA. La Casa della salute Sezze-Monti Lepini, inaugurata oggi dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e operativa da oggi, è al servizio di tutti i Comuni del Distretto 3 Monti Lepini: Priverno, Bassiano, Maenza, Prossedi, Roccagorga, Roccasecca dei Volsci, Sezze e Sonnino. È aperta dalle otto alle 20 dal lunedì al venerdì, ma i servizi di urgenza e l’unita di degenza infermieristica sono attivi H24. Nella Casa sono presenti molte attività, a partire dallo sportello Cup e dall’orientamento socio-sanitario (Pua). L’assistenza primaria è garantita dai medici di medicina generale dalle otto alle 20, e ci sono ambulatori attrezzati a disposizione dei medici di medicina generale. C’è poi un’area di sorveglianza temporanea. Riguardo ai servizi di urgenza, la Casa di Sezze dispone di un punto di primo intervento, un punto di soccorso mobile 118 e di continuity assistenziale (cioè la ex guardia medica). C’è inoltre un ampio ventaglio di attività specialistiche (Cardiologia, Pneumologia, Diabetologia, Oculistica, Otorinolaringoiatria, Chirurgia ecc.). Inoltre sono stati realizzati ambulatori infermieristici e ci sono 16 posti letto a gestione infermieristica che diverranno 20. I malati con patologie croniche e degenerative saranno gestiti da un team multidisciplinare e multiprofessionale. Nella struttura di Sezze ci sono inoltre il Centro Antiviolenza, il centro prelievi, la diagnostica strumentale, l’odontoiatria e l’Area del volontariato e della mutualità. Le Case non saranno pero tutte uguali, ma si adatteranno con flessibilità alle esigenze dei singoli territori.

Comments

comments

  • LT

    speriamo che tutta questa gente si curi a casa loro!!!!

  • haran banjo

    vorrei capire se gli infermieri ed il personale ospedaliero sono tutti del posto o se c’è anche qualcuno di fuori…..ma ho i miei dubbi.

  • Guglielmo

    Ridateci l’ospedale! Altro che riqualificazione! BUFFONI!

MandarinoAdv Post.