Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Cisterna, arriva la raccolta dell’olio vegetale

Cisterna sempre più all’avanguardia nella raccolta differenziata e nel tutela dell’ambiente. La prima di 20 stazioni di raccolta di olio vegetale usato nella cottura e conservazione cibi è stata inaugurata questa  mattina nell’area ecologica del quartiere Collina dei Pini.

Si tratta di uno dei primi impianti di questo tipo installati in provincia di Latina e in modo semplice ed efficace consentirà di smaltire l’olio usato in cucina. Bisognerà solo raccoglierlo in una normale bottiglia di plastica (se proveniente da frittura attendere che sia freddo), chiuderla con il tappo ed inserirla nell’apposita fessura del raccoglitore. Provvederà Cisterna Ambiente a separare la plastica e l’olio per il loro recupero.

“L’olio vegetale esausto è altamente inquinante – ha spiegato Danilo Peretti, direttore tecnico di Cisterna Ambiente -. Se gettato nelle fognature o finisce in un corso d’acqua provoca gravi danni all’ambiente perché impedisce lo scambio di ossigeno tra l’aria e l’acqua stessa. In questo modo mette a rischio i naturali processi biologici. Versato in uno specchio d’acqua un solo litro di olio esausto può formare una pellicola inquinante grande quanto un campo di calcio e rendere non potabile un milione di litri di acqua.
Se invece viene raccolto e riciclato, si produce un risparmio sotto diversi punti di vista: immediatamente perché viene riutilizzato come materia prima, ma notevole è anche una riduzione nei costi di manutenzione degli impianti di depurazione che vengono danneggiati dalla sostanza viscosa che si forma nelle condutture fognarie e domestiche”.
“In un periodo in cui i rifiuti sono spesso al centro di notizie negative – ha commentato con soddisfazione il Sindaco Antonello Merolla – Cisterna continua a brillare come esempio a livello locale come nazionale.

Dopo l’impianto di raccolta differenziata a punti portato ad esempio anche dal programma Rai “Ballarò” e che prossimamente verrà esteso ad altri quartieri, le venti stazioni di raccolto dell’olio vegetale usato è davvero motivo di orgoglio per tutta la cittadinanza, perché anche in questo caso il successo dell’iniziativa e la difesa dell’ambiente dipenderà da loro. Sono certo però della buona risposta che ci sprona anche ad attivare con rapidità altre nuove iniziative che stiamo mettendo a punto sempre in difesa dell’ambiente”.
Il primo conferimento di olio vegetale usato è stato a cura dei rappresentanti del comitato di quartiere.

“Ospitare il primo impianto di recupero di olio usato – afferma Alberto Ceri, presidente del Comitato di Collina dei Pini – ci inorgoglisce e premia il nostro costante impegno sull’ambiente. Infatti, prima con le isole ecologiche, che hanno donato un nuovo volto al quartiere, poi la raccolta differenziata, quella dei cartoni per i negozianti, le batterie usate, ora anche gli olii esausti, possiamo vantare l’isola per il conferimento rifiuti più attrezzata della città, a due passi da casa e con minor impatto ambientale”.

Nei prossimi giorni Cisterna Ambiente provvederà al posizionati delle restanti stazioni e precisamente a Borgo Flora, Prato Cesarino, Le Castella, via Dante Alighieri, via Enrico Fermi (centro commerciale La Grangia), via Benedetto Croce, via Rossini, Largo Volpi, via Peroni, via Tevere, via Dalla Chiesa, via Brigate Partigiane, via Oberdan, via America, via Carducci, via Ciotti, via Provinciale per Latina e quartiere San Valentino.

Comments

comments

  • stefano

    Sono passato proprio oggi nel popoloso quartiere San Valentino, in via Nettuno e in via Cori nei pressi del centro commerciale. Ci sono ancora i contenitori stradali di acciao zincato, senza coperchio superiore che dire fatiscenti è poco. Dentro ci si trova di tutto. Dalle botiglie di plastica agli scarti di cucina. Accanto ancora le vecchie campane del vetro.
    La strada da fare è ancora lunga. Questi sono solo spot di propaganda.

MandarinoAdv Post.