Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Basket, Adecco Cup: trasferta campana per la Benacquista

Inizierà giovedì 23 gennaio alle ore 20.30 il cammino della Benacquista Assicurazioni Latina verso la Final Four di Adecco Cup DNB. La formazione nerazzurra sarà impegnata ad Agropoli nella gara d’andata del play off che emetterà il nome di una delle “magnifiche quattro” squadre che si contenderanno il titolo tricolore. Il match tra la Polisportiva Agropoli e Latina chiuderà, di fatto, il programma delle gare d’andata, visto che le altre tre sfide si giocheranno tutte mercoledì 22 gennaio.

Latina, che ha chiuso il girone d’andata al primo posto nel girone C del campionato DNB, sfida la compagine campana che al giro di boa del raggruppamento D si è ritrovata in seconda posizione. Andata ad Agropoli, ritorno in programma il 5 febbraio (palla a due alle ore 20.30) al PalaBianchini di Latina. Una gara ricca di insidie per i nerazzurri, che affrontano un avversario di caratura, capace domenica scorsa di espugnare il campo di Bernalda con un perentorio 54-97. Nella formazione campana, tra l’altro, anche un ex nerazzurro: Riccardo Romano.

“Agropoli – commenta l’assistente allenatore pontino Giuseppe Di Manno – è in un buon momento di forma. Viene da un’ottima prova a Bernalda, dove ha segnato 97 punti in trasferta. Scenderemo in campo con la consapevolezza che si gioca sugli 80’: siamo coscienti che sarà una partita dura, ma siamo altrettanto certi che la qualificazione ce la giocheremo a Latina. Nel match di domenica scorsa contro Palestrina siamo riusciti a riscattare nel migliore dei modi il ko di Senigallia, offrendo una prestazione convincente su entrambi i lati del campo. Sappiamo che ci aspetta un autentico tour de force, speriamo di uscirne al meglio”.

Sugli avversari campani: “Romano è sicuramente il giocatore più pericoloso – analizza Di Manno – ma con lui c’è anche Serino, lo anno scorso a Scauri, che sta viaggiando con ottime medie. La rosa di Agropoli, poi, è composta da diversi ragazzi molto interessanti. Su tutti il playmaker Marulli, ma anche Nozzolillo, giocatore che abbiamo già affrontato a Palestrina, visto che fino a dicembre giocava nel Lazio. Attenzione, poi, a Cacace, atleta classe 1993 che può giocare sia da 3 che da 4. Interessante è anche l’altro play, Buono. Insomma, ci sono tanti giovani a ridosso dell’età di Under che stanno facendo un’ottima stagione sotto la guida di coach Antonio Paternoster”.

 

 

 

 

Comments

comments

MandarinoAdv Post.