Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, super Latina e 2013 in archivio

Il Latina ha vinto. Per i colori nerazzurri calcistici non è certo una novità. Ma a ricercarla, la novità, la troviamo nell’incredibile poker rifilato dai pontini allo Spezia. E allora dobbiamo fare i complimenti al tecnico Roberto Breda, al capitano della squadra pontino doc Andrea Milani, all’esperto muro difensivo Marcello Cottafava. In questi applausi resi al prologo rientrano tanti altri protagonisti del 2013 stellare per i pallonari della città: dal presidente Paola Cavicchi al vice Pasquale Maietta, spesso criticato ma capace di allestire con gli altri componenti dello staff una rosa di calciatori capaci di regalare sogni ai tifosi che godono ogni settimana per l’arrivo della partita, per il primo storico campionato di serie B della società Latina.

L’anno calcistico dei nerazzurri va in archivio con i 4 gol rifilati allo Spezia e 30 punti in classifica. Qualcuno ci avrebbe messo la propria firma. Qualcun altro non ci avrebbe creduto, altri ancora non ci credono. Ma è così. È realtà. Oggi gli undici del timido condottiero Breda sbancano il jackpot. Sul sintetico tavolo verde del “Picco” Jonathas e compagni dimostrano ancora un volta di poter competere con tutte le squadre del campionato. Competere e vincere. I liguri venivano da due vittorie consecutive in altrettante gare da quando Devis Mangia ha sostituito l’esonerato Stroppa. Per questi brevi ma importanti numeri la gara odierna doveva essere temuta, considerata con appello di concentrazione. Concentrazione massima per i nerazzurri che fanno la partita, la tengono in pugno, lottano e portano a casa tutto ciò che si poteva prendere. È la gara che porta in gloria i tre dal primo gol stagionale: Cisotti, Crimi, Figliomeni. Bellissima la rete del ventenne ex Chievo che raccoglie un lancio da 50 metri di Cottafava e batte il portiere spezino Leali con un preciso pallonetto. Un minuto dopo arriva il gol di Crimi bravo a trovare il posto giusto al momento giusto. Altrettanto bravo è l’arbitro Bruno di Torino che non interrompe l’azione sul fallo da rigore ai danni di Jonathas. Poi il piedone di Figliomeni manda in estasi gli oltre 150 tifosi pontini posizionati nel settore ospiti. Chiude i conti Jonathas, ben servito da Ghezzal, con un destro a limare il palo. Nel mezzo il gol speranza di Ebagua. A proposito di Ghezzal, il fischiato attaccante algerino parte dalla panchina. Entra a metà del secondo tempo e impegna più volte Leali prima e dopo aver servito l’assist vincente al compagno di reparto. Minuti di sostanza, voglia e carattere per l’ex Cesena.

Insomma, il Latina vince e mette da parte il problema della sterilità d’attacco. Il Latina vince si affaccia di nuovo nella zona sinistra della classifica, quella che sfiora i playoff promozione. È un 2013 fantastico per i pontini che avranno quasi trenta giorni per ricaricare le batterie e tornare pronti alla seconda parte di stagione a cominciare dalla gara del 25 gennaio al Francioni contro l’Empoli. Ora è tempo di mercato. A Maietta e soci il compito di accontentare le richieste di Breda. Qualcuno partirà. Tra i partenti si registrano quasi certi gli addii di Barraco e Cejas, due che hanno tanto da raccontare sul 2013 di successi calcistici nerazzurri.

Comments

comments

  • Marione53

    Mi dispiace per Barraco, Cejas ed altri eventuali partenti. Purtroppo, vista la forza della squadra, non hanno trovato posto nel gioco di Breda ma sono stati protagonisti della storica promozione in B.
    La politica dei piccoli passi e la coesione di squadra che ha prodotto il nostro allenatore, ha lasciato tutti increduli dopo la partenza disastrosa con Auteri.
    Speriamo di continuare così anche nel girone di ritorno e
    SEMPRE FORZA LATINA,
    LA SERIE A E’ VICINA!

MandarinoAdv Post.