Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Quotidiano La Provincia, Latina di nuovo a rischio chiusura

L’Associazione Stampa Romana ha dato mandato ai suoi legali di verificare gli estremi del “comportamento antisindacale” da contestare alla Effe Cooperativa e al direttore de “La Provincia Quotidiano”, Umberto Celani.

La direzione e l’azienda hanno infatti violato l’articolo 34 del Contratto di Lavoro Giornalistico rifiutando la pubblicazione di un comunicato del Cdr, presentato nei tempi e nei modi previsti dal contratto.

“È soltanto l’ultimo atto vessatorio di una lunga stagione – commenta il segretario Asr, Paolo Butturini -. La direzione del quotidiano si è più volte segnalata per aver operato in costante violazione della clausola di solidarietà della legge istitutiva dell’Ordine, sopportando senza opporsi svariate violazioni del contratto e dell’accordo di solidarietà firmato con le organizzazioni sindacali. Ma non basta, nel bel mezzo di un duro confronto sul futuro della testata, la direzione non ha trovato di meglio che pubblicare un’intervista ad Arnaldo Zeppieri, ex presidente della Effe Cooperativa e “socio di riferimento”, così lo si definisce nell’articolo, della stessa.

L’intervista fa nascere il dubbio che le decisioni di Effe siano eterodirette, se così fosse saremmo in palese violazione della legge sul finanziamento pubblico. Senza dimenticare che lo stesso Zeppieri e altri dirigenti di Effe, sono indagati per truffa e false dichiarazioni proprio in merito al finanziamento pubblico. Mi chiedo a quali norme deontologiche e contrattuali faccia riferimento Celani e chiedo che anche l’Ordine Regionale del Lazio intervenga a tutela della dignità della professione e dei giornalisti”.

LATINA A RISCHIO CHIUSURA. La vertenza per il lavoratori della Provincia è ancora senza soluzione e la redazione di Latina è nuovamente a rischio chiusura. I sindacati avevano siglato circa un mese fa un accordo con Effe che prevedeva la cassa integrazione a rotazione per giornalisti e poligrafici di entrambe le redazioni. Inspiegabilmente la Effe Cooperativa chiede ora la chiusura della edizione di Latina e la conseguente collocazione dei lavoratori in Cigs a zero ore. Questo inaccettabile atto unilaterale avviene a valle di una impressionante serie di errori e violazioni contrattuali di cui porta la responsabilità la Effe Cooperativa.

Asr e Slc-Cgil respingono il nuovo piano aziendale e chiedono il rispetto degli accordi firmati in regione, nonché l’immediata erogazione di tutte le retribuzioni pregresse che la Effe si era impegnata a rateizzare senza poi presentare alcun piano.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.