Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, tra Latina e Juve Stabia è quasi un testacoda

Mettere da parte la vittoria di Palermo e pensare alla prossima sfida. Questo è l’obiettivo della truppa nerazzurra guidata da Roberto Breda. Certo, non sarà semplice. Perché i gol, gli occhi fissati della squadra, dei tifosi, dovranno cambiare focalizzazione. E non è semplice, adesso, tornare coi piedi per terra qualora avessero già toccato le nuvole. Sabato alle 15 al Francioni arriva la Juve Stabia, fanalino di coda della serie B. Sette i punti messi in classifica dalle vespe che arrivano nel Capoluogo con un nuovo allenatore, Fulvio Pea, e un’idea tattica tutta da verificare.

Dal canto pontino Milani e compagni non vogliono fermarsi ai dodici risultati utili consecutivi. Vogliono continuare a vincere. E vincere significherebbe portare avanti il discorso dei tre punti in casa già intavolato nelle ultime uscite con Reggina e Bari. Nonostante i numeri e le vittorie, mister Breda predica calma e attenzione: “Sarebbe troppo riduttivo guardare la classifica pensando che sia scontato vincere visto che loro sono ultimi. Anche quando abbiamo giocato a Palermo, con loro primi, si pensava fosse scontato il risultato negativo. Loro hanno cambiato tecnico e hanno qualità. Dobbiamo essere bravi a non distrarci. Appurato ciò noi stiamo bene, ma so che le partite sono sempre da giocare e noi abbiamo imparato che dobbiamo sempre affrontarle al duemila per cento”.

Pochi dubbi di formazione in casa nerazzurra. A difendere la porta imbattuta al Francioni da 453′ ci sarà Alessandro Iacobbucci. Davanti a lui il trio Cottafava, Esposito e Brosco. A centrocampo, in caso di conferma per Milani sulla corsia destra, potrebbe rientrare Maltese dal primo minuto con Ristovski inizialmente in panchina. In attacco ci sarà il rientro di Jonathas dopo la squalifica che gli ha fatto saltare la gara di Palermo. Al suo fianco bisognerà scegliere tra Ghezzal, reduce da due reti consecutive, e Jefferson. Sciolte le riserve i pontini scenderanno in campo con gambe toste e consapevoli mezzi.

Ad arbitrare la sfida di sabato sarà Francesco Borriello di Mantova. Un precedente tra l’arbitro lombardo e il Latina nella stagione 2011/2012, in Prima Divisione, quando i pontini pareggiarono uno a uno a Piacenza. Ad assistere il direttore di gara saranno Maurizio De Troia di Termoli e Fabio Vicinanza di Albenga. Quarto uomo Antonio Cardella di Torre del Greco.

Convocati

Iacobucci, Forzati, Bruscagin, Cottafava, Brosco, Esposito, Figliomeni, Di Chiara, Maltese, Barraco, Crimi, Ristovski, Cejas, Milani, Morrone, Alhassan, Ricciardi, Jefferson, Cisotti, Chiricò, Ghezzal, Jonathas.

Squalificati: Bruno

Indisponibili: Pawlowski, Gerbo, Baldan, De Giosa

 

Comments

comments

  • Marione53

    Povera gioventù italiana senza lavoro! Ma i politici che fanno per sanare questa piaga che pregiudicherà il futuro del Paese?

  • Marione53

    Forza Latina sempre!

MandarinoAdv Post.