Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Maltempo, frana la strada sul lungomare di Latina. Addio spiaggia

  • frana-strada-lido-latina--10-24ore
  • frana-strada-lido-latina--09-24ore
  • frana-strada-lido-latina--08-24ore
  • frana-strada-lido-latina--07-24ore
  • frana-strada-lido-latina--06-24ore
  • frana-strada-lido-latina--05-24ore
  • frana-strada-lido-latina--0224ore
  • frana-strada-lido-latina-24ore
  • frana-strada-lido-latina--04-24ore
  • frana-strada-lido-latina--03-24ore
  • frana-strada-lido-latina--00-24ore
  • Lungomare Latina

La strada lungomare di Latina ieri ha ceduto ed è stata chiusa al traffico. Il cedimento è avvenuto all’altezza di una casa la cui recinzione è completamente crollata, nel lato che dà sul mare. L’acqua ha praticamente raggiunto la struttura.

L’avanzare del mare e l’erosione della spiaggia hanno provocato il crollo della recinzione e il cedimento della strada, il tutto aggravato dalle forti piogge di questi giorni. Sul posto protezione civile, vigili del fuoco e polizia locale, la strada è stata chiusa al traffico. Dopo la caduta di alberi, il maltempo ha aggravato anche i cronici problemi di erosione della spiaggia, da tempo denunciati ma di certo mai seriamente affrontati.

ADDIO SPIAGGIA. Ormai la spiaggia, in alcuni tratti del litorale, è stata inghiottita dal mare che lambisce alcune costruzioni. Lo spettacolo, come si vede dalle fotografie, è inquietante: si sono formate barriere di sabbia con dislivelli enormi.

ESPOSTO IN PROCURA. L’associazione “Vittime della strada” ha presentato un esposto alla Procura di Latina “affinché faccia chiarezza, una volta per tutte per sapere da chi dipende intervenire contro l’erosione che da anni attanaglia il lido di Latina confidiamo pertanto in un pronto intervento della magistratura, in primo luogo per la messa in sicurezza della strada, previo sequestro e cantieramento della stessa, del caso canalizzando il traffico lungo strade alternative, chiudendo tuttavia alla circolazione il tratto stradale insidioso”.

“I nostri amministratori – commenta Giovanni Delle Cave – sognano marciapiedi piste ciclabile illuminazione nuova al lido di Latina, mentre il mare ingoia la strada Lungomare e le case. La grossa mareggiata che si sta abbattendo sul litorale sta causando grandi voragine portandosi via anche la passerella in legno. Se i nostri amministratori non prendono sul serio la cosa, si rischia di vedere il mare oltrepassare la strada lungomare. Tutto questo è vergognoso! Il Lido di Latina è completamente abbandonato a se stesso! Si denuncia il grave pericolo che rappresenta la mareggiata, mettendo in serio rischio la strada e gli stabilimenti balneari”.

Comments

comments

  • Ehmmm

    Vediamo che dirà il sottospecie di sindaco !!

  • bombocla

    si starà sfregando le mani…un bell’intervento di emergenza per le ditte dei soliti amici, a costo decuplicato.

  • jessica

    che lo riparino i romeni ,soliti pezzenti che usufriscono di questo squallido litorale.Io vado a Ponza per vostra curiosita’

  • Loredana Alfonzi

    hai ragione Jessica sono d’accordo con te,io aggiungerei di seppellirci un po di rifiuti chimici per coprire il manto stradale.E’ quello che si merita questa citta’ di poveracci e finti vipsssss

  • fito

    “Il mare ingoia il lungomare e le case” costruite abusivamente [ndr].
    Se non abusivismo vero e proprio, abusivismo naturalistico.

  • minerva

    Scusate la mia intromissione. La strada del lungomare di Latina appartiene alla Provincia e non al Comune.

  • Alex

    beh… sinceramente se il mare inghiottisse il nostro penoso lido, non sarei per niente dispiaciuto.
    Probabilmente il più brutto lungomare d’Italia.

  • attila

    Mi dispiace per la strada. ….ma per la casa sulla spiaggia no….deve fare la fine di uno scoglio

  • piùpiù

    e adesso i mezzi pubblici che passano per b.go sabotino che giro faranno,visto che anche metà litoranea è chiusa? a domani mattina…

  • benito

    ma di sabaudia e del parco nazionale,che esiste dagli anni 30 non ne parla nessuno?le ville li stanno bene?è arrivato il tempo dell’erosione,e che la natura faccia il suo corso.

  • Vale

    Tutti voi siete proprio la prova di quanto i cittadini di questa città siano penosi.
    Al Lido ormai abitano tante persone anche in inverno, e purtroppo per colpa dei nostri cari amministratori si trovano ad affrontare disagi di tutti i generi.
    Con questo non voglio dire che non condanno l’abusivismo edilizio, ma la spiaggia e il Lido sono un bene prezioso per la nostra città e se non siamo per primi noi a rispettarlo ci dimostriamo sempre e comunque gli “incivili” che siamo.

  • minerva

    la litoranea è stata riaperta :)

  • cesare

    io metterei una bella rotonda per risolvere il problema….

  • Gaspare

    Famo lo stadio al mare…

  • Gaetano

    Questa e’ la dimostrazione di quanto e’ provinciale la popolazione di questa città .. Tutti che la criticano .. Ma ancora non la cambiano .. Mistero ..,

  • Frank82

    Questi se magnano i soldi sulla pelle dell’altri….bravi bravi……complimenti balordi!!se niente niente succede qualcosa è meglio che sparite……prendeteli a revolverate poi siamo noi a godere

  • Claus

    Jessica e loredana ma xchè nn ve ne andate un po’ affan…a latina gente come voi ha solo ritto i coglioni!!!

  • barone

    Bravo Claus questa gente e l’amministrazione provinciale e comunale a LITTORIA non devono esistere.

  • Gigi

    Con tutte le responsabilità degli amministratori(che ci sono da anni e anni) stavolta si tratta di una calamita’ naturale..

  • èagghiaaciaanteee hoo paauuraaa!!

    Dato che molte case non potrebbero esserci sul lungomare e sono abusive,mi chiedo xchè i proprietari stessi non caccino i soldi per far sistemare il tutto,invece no,ora si richiede l’intervento del comune e della provincia con i nostri soldi,facile cosi.. e cmq il nostro lungomare è penoso e abbandonato a se stesso,grazie a tutte le varie amministrazioni che si sono susseguite negli anni,pensando solo ad ingrassare se stessi,mi raccomando popolo ora continuate a votare sempre allo stesso modo e fatevi comprare con una cena o un favore… forza M5S!!!!

  • Gigi

    Con tutte le responsabilità degli amministratori(che ci sono da anni e anni) stavolta si tratta di una calamita’ naturale..cerchiamo di non fare il solito qualunquismo, cerchiamo il vero problema..quello naturale dell’erosione delle coste! Si deve continuare con il progetto dei frangiflutti! Tutto questo sta avvenendo lungo tutta la costa laziale, e’ un problema nazionale, lo stato centrale destina pochissime risorse per la salvaguardia del territorio. Poveri noi..si salvi chi può!

  • Luca P.

    A me, di andare a Ponza come l’amica Jessica, non me ne può fregar di meno. Sono di Latina, c’è il mare a Latina e voglio andare ad abbronzarmi al lido di LATINA. Quindi, che prendano provvedimenti. Abbiamo tanti km di spiaggia, se fosse tutto organizzato come si deve potremmo offrire un lido migliore di quello di Rimini!!!

  • Alex

    Latina sta diventando una città dormitorio. Senza attrattive, senza cultura, senza bellezze.
    E’ una città giovane, poteva e doveva essere all’altezza di Rimini, o almeno Sabaudia (visto che sono coetanee). Invece il lido sembra un campo di sfollati l’estate, un paio di Hotel tirano a campare mentre i camping stile campo rom fanno il pieno. Case abusive che si riempiono di chi viene in vacanza. Case a palafitta sulla spiaggia che solo a guardarle ti vengono i conati…
    Palazzi e palazzine abbandonate a se stesse e logorate dagli anni, inoltre personalmente darei l’ergastolo all’architetto che le ha progettate perchè sono un pugno ad un occhio. Canali che sfociano portando con se di tutto, anche liquami.
    Insomma….. IL LIDO DI LATINA E’ QUALCOSA DI MOSTRUOSO.
    Lo scorso anno da maggio a settembre, al mare ci sono andato ben DUE volte e sempre lontano da questa discarica.
    Ora potete anche accusarmi di essere uno che sa solo criticare senza “agire”… ok è vero, ma purtroppo non ho una bella ruspa enorme per poter agire.

  • Cinico

    le brutture prendono forma e si realizzano nelle menti degli amministratori pubblici, preposti alla funzione politica di governare il territorio, ma se eleggiamo ignoranti spesso incapaci allo sbaraglio le brutture intorno a noi ci seppelliranno!

  • CINICO x PRESIDENT

    Eleggiamo Cinico…più sabbia per tutti

  • lupino buzzo

    Diciamo che il mare sta facendo finalmente giustizia, dopo qualche decennio, di quelle orride sconcezze chiamate “case a palafitta” che abbelliscono il lato-mare del nostro poco amato lungomare.
    L’unico lungomare d’Italia a non avere un marciapiede degno di questo nome, non parliamo di pista ciclabile o altri lussi, e una strada larga pochi metri dove il doppio senso di circolazione è un serio problema l’estate. Lasciamo stare i parcheggi fruibili, l’imperversare disordinato di locali che producono solo chiasso, sporcizia, fumo e disordine per fare cassa 3 mesi l’anno……..
    Ci vorrebbe un’amministrazione illuminata ma………….

  • Simone Perotti

    Ciao ragazzi noi di A Latina c’è anche il mare e da un anno che segnaliamo questa situazione studiando e capendo cause e soluzioni. Il vero problema nn sono i nostro amministratori locali che poco possono, anche se molti e da un anno che ci ognorano e solo oggi difronte alla drammatica situazione ci hanno scoperto, il vero oroblama sta alla regione dove il nostro territorio è abbandonato specialmente il mare…

  • fito

    E per favore amministratori non giustificate il tutto con la scusa del maltempo, perché ciò avviene in tutte le coste italiane, ma non mi sembra che ogni estate viene giù la strada. Questa estate ho pagato per un parcheggio che in realtà mi era dovuto, mi spettava in quanto come cittadino pago già tasse per avere servizi. Quali servizi poi alle dune? Neanche le discese c’erano più (per quello non incolpo il comune ma gli id*oti che le hanno rotte per farci falò). Quei soldi potevano essere usati per manutenzione, dove sono finiti invece? E ne erano di soldi a 2-3 euro a macchina. A quanto pare gli unici interventi fatti nelle nostre zone marine oltre a quelli dispendiosi di pochi anni fa, durati 3 anni forse (poi il mare si è rimangiato tutto) sono stati gli scavi per seppellirci i fusti tossici. Ma quelli nessuno li ha visti.

  • sonny

    Questo è il risultato per non aver fatto dei frangi flutti,sprecando soldi a sparare sabbia a casaccio sul litorale.
    Pessima amministrazione quella di latina

  • Valentina

    Era ora che la natura facesse il suo corso!! Sono contenta e spero che quelle agghiaccianti palafitte vengano spazzate via dalla faccia della terra….che orribili edifici!!! Abbiamo un lungomare da paura che se adeguatamente rimesso a posto potrebbe fare la fortuna di Latina. Ma è pura utopia.

  • Claudio

    Secondo me, tra 20 anni…nel 2033,il mare arriverà al Centro Morbella.

  • Cittadino di Latina

    Previsione acida: spenderanno i soldi del progetto PLUS per risistemare le cose.

    @delle Cave: la natura restituisce con gli interessi …

    PS: I risultati di decenni di condoni si sintetizzano nelle foto pubblicate. Prima di cambiare amministratori urge cambio di mentalità negli italiani e nei latinensi che per decenni li hanno votati.

  • latinafornationalgeografic

    almeno il foro per le terme da illustri urbanisti e costato miliardi potrà servire a prosciugare l’acqua in eccesso ad effetto mulinello..l’acqua che elimina l’acqua..magari pure con qualche attrice di latina che fa la pubblcità

  • Paolo

    Quella casa deve essere abbattuta immediatamente

  • Paolino

    Fermi tutti.
    Ci pensa Di Cocco, esperto marino.

  • fito

    Per quest’anno, non cambiare
    Senza spiaggia senza mare

  • stefano

    L’erosione è cominciata tanti anni fa, con la bonifica dell’agro pontino.
    La linea di costa è il risultato di un equilibrio che si era creato nei secoli tra il riporto a mare dei fiumi e la normale erosione delle mareggiate.
    La prima rottura dell’equilibrio si è avuta con la deviazione del fiume Astura e la costruzione del canale Mussolini, in contemporanea alla costruzione della diga di Castel Giubileo sul Tevere che ha bloccato le sabbie che scendevano a mare.
    Poi ci sono messi anche il Pontile della Nucleare, il porto di Nettuno, la nuova bocca allungata alla foce de canale Mussolini e infine gli stessi frangiflutti posati per contenere l’erosione, che hanno di volta in volta modificato le correnti marine.
    Tornare indietro non è più possibile. E andare avanti diventa un terno al lotto perchè capire quale sarà il nuovo equilibrio ci vorranno decenni o secoli senza toccare nulla, ma nel frattempo l’erosione avanzerà verso le case e sicuramente ci saranno interventi tampone che modificheranno di nuovo le correnti.
    La vedo dura.

  • lucky

    Forse è un bene che il mare stia inghiottendo le palafitte. Ok forse come asserisce qualcuno non sono abusive ma le più brutte mai viste su un lungomare italiano. Inoltre con tutte le scorie radioattive che ci sono a Foce Verde tenersi alla larga dal litorale di Latina è un bene. Non so come qualcuno abbia il coraggio di andare non solo a farsi il bagno ma pure di pescare (cernie giganti piene di mercurio e quant’altro). Forse le mareggiate ci salveranno anche dalla selezione per il famoso centro di raccolta strategico che dovrà raccogliere tutte le scorie atomiche italiane… non tutti i mali vengono per nuocere.

MandarinoAdv Post.