Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Disturbi dell’apprendimento, un progetto del Comune di Latina

Lunedì 18 novembre ripartirà il progetto “I Disturbi Specifici di Apprendimento in classe. Evoluzione delle difficoltà nell’arco della scolarità obbligatoria” promosso dal Comune di in collaborazione con l’associazione Evò di Latina, con il contributo della Regione Lazio e il patrocinio della Provincia di Latina e della Società Italiana di Pediatria.

Il progetto, avviato durante lo scorso anno scolastico, ha riscosso notevole interesse sia da parte del corpo insegnante che dei genitori partecipanti. Le attività scaturiscono da quanto affermato da indagini scientifiche che individuano nella fascia di scolarità 8-13 anni, una percentuale del 3,5 – 4% della popolazione scolastica interessata dai DSA (dislessia, disortografia, discalculia e disgrafia). Poiché nei disturbi di sviluppo, cui i DSA appartengono, la precocità della diagnosi, e quindi dell’intervento, è tra i fattori più importanti per ottenere significativi miglioramenti o in alcuni casi un completo superamento del disturbo, la possibilità di anticipare la diagnosi di DSA risulta essere di fondamentale importanza per agevolare il percorso futuro di apprendimento.

L’obiettivo primario degli incontri che si sono svolti nella prima fase del progetto è stato quello di fornire al corpo insegnante ed ai genitori gli strumenti per individuare l’evoluzione di tali difficoltà nell’arco della scolarità obbligatoria. Gli insegnanti, nella prima fase del percorso, hanno avuto modo di approfondire i temi legati a: valutazione delle competenze in ambito scolastico, disturbo da deficit dell’attenzione e iperattività, apprendere strategie di intervento a scuola e ad analizzare le psicopatologie correlate al fine di sostenere la motivazione e l’impegno scolastico.

La fase successiva del progetto prevede due nuovi incontri teorico-pratici, rivolti sempre alle insegnanti ed ai genitori, volti a fornire conoscenze e strumenti pratici per un più precoce riconoscimento dei segnali di DSA al fine di favorire la messa in atto di misure e didattiche adeguate per il raggiungimento del successo formativo degli alunni affetti dal disturbo.

A tal fine sono previsti due incontri teorico-pratici che si terranno nei giorni 18 novembre e 2 dicembre 2013 dalle ore 15:00 alle ore 18:00 presso la Sala Conferenze della Curia Vescovile. L’incontro di lunedì 18 vedrà la partecipazione del direttore scientifico del progetto, Prof. Stefano Vicari, Primario dell’UOC Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù” di Roma, il tema del suo intervento sarà “La valutazione delle difficoltà scolastiche e le strategie per il potenziamento in classe: dalla teoria alla pratica”.

“Questo progetto – commenta l’Assessore Sovrani – è l’espressione della volontà concreta di offrire un sostegno valido ad insegnanti e genitori attraverso la conoscenza di nuove metodologie.”

Comments

comments

  • Elisa

    Per partecipare?

MandarinoAdv Post.