Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Foto/Nubifragio a Latina, allagamenti e disagi

  • LATINA-FIORI-ALLAGATO-LATINA-24ORE
  • latina-allagamenti-maltempo-latina24ore
  • latina-allagamenti-maltempo--04-latina24ore
  • latina-allagamenti-maltempo--03-latina24ore
  • latina-allagamenti-maltempo--02-latina24ore

Come previsto è arrivata la forte perturbazione su Latina e provincia. Il nubifragio ha provocato numerosi allagamenti specialmente in garage e rustici. Alberti e rami caduti in diverse strade, ma anche allagamenti in molte strade urbane e piccoli cedimenti di terreno a causa del copioso flusso d’acqua. Vigili del fuoco e protezione civile sono impegnati negli interventi di soccorso. Molti cittadini hanno pubblicato immagini su Facebook (fotogallery) per denunciare i danni del maltempo. Allagato anche il piano interrato del centro commerciale Latina Fiori.

Il nubifragio ha imperversato tra le tre e le quattro del mattino e i danni maggiori sono stati registrati tra la città di Latina e Priverno. Sono state centinaia le chiamate ai vigili del fuoco della centrale operativa pontina e alle 16 di oggi erano già 70 gli interventi effettuati tra allagamenti, caduta alberi, voragini aperte sulla strada, soccorsi a persona e verifiche di stabilità. Per fortuna nessun ferito serio ma si calcola che gli interventi arriveranno a cento entro serata. Allarme per il fiume Amaseno che nasce in provincia di Frosinone e defluisce a mare attraversando la provincia pontina. Le forti piogge lo hanno ingrossato facendolo esondare proprio nel territorio di Ponte Calabreve, al confine tra le due province, senza però creare grossi disagi.

LITORALE. Smottamenti, allagamenti con acqua nelle abitazioni anche fino a due metri, fango sulla sede ferroviaria. Il maltempo la scorsa notte si è abbattuto soprattutto sul litorale laziale, e in particolare sui comuni di Anzio e Nettuno, dove sono intervenuti agenti della polizia, vigili urbani e anche i vigili del fuoco del comando provinciale di Roma che hanno ricevuto oltre 30 richieste di intervento per abitazioni, garage, cantine, vani ascensori e negozi allagati. Per il nubifragio l’impianto fognario non è riuscito a far defluire tutta l’acqua piovana e alcuni tombini sono saltati. Una delle situazioni più gravi si è verificata verso le 4 di notte ad Anzio in via della Calcare, dove per la forte pioggia è franato un muro di contenimento a ridosso della via Nettunense e di alcune abitazioni, dove all’interno sono rimaste intrappolate dall’acqua, alta oltre un metro e mezzo, cinque famiglie per un totale di 15 persone, nessuna delle quali è rimasta ferita. Inagibili per ora le abitazioni. Il fango ha invaso anche la vicina sede ferroviaria che è stata liberata poco dopo le 7. A Nettuno, in via Giorgio La Pira, al civico 4, sono state 24 le famiglie che non potevano nè entrare, nè uscire dalle abitazioni invase da circa 2 metri di acqua. A Nettuno si è allagato anche il campo sportivo Luigi Rizzo. Da Anzio, infine, è arrivata alla polizia la richiesta di aiuto dei clienti del ristorante «Marechiaro» intrappolati all’interno del locale con il timore che il tetto potesse crollare.

DISAGI ANCHE A FROSINONE. Il fiume Amaseno è in piena ed è già straripato in alcuni punti ma senza causare danni. La pioggia della notte scorsa ha gonfiato il corso d’acqua che in diverse zone ha raggiunto il massimo livello. Una squadra dei vigili del fuoco sta monitorando il tratto più a rischio esondazione e al momento,come si apprende dai pompieri del comando provinciale di Frosinone, la situazione è sotto controllo. Nel resto della provincia il maltempo non ha causato la temuta emergenza.

Comments

comments

  • Anofele

    Ma i canali realizzati per la bonifica che fine hanno fatto?
    Ah li avete interrati e ci avete costruito sopra……..!
    E allora state a mollo e abbiate la decenza di non lamentarvi!!!

  • MISTERO

    Bravo Di Giorgi pensa ad andare in giro con la macchina del comune a manifestazioni dove ti presenti solo per farti fotografare cosi fai capire al giornale del giorno dopo che eri presente agli eventi e poi dopo la foto te ne vai..Invece di pensare a far pulire i canali a mettere in sicurezza la città,mancano 2 anni e mezzo e poi la tua avventura a sindaco è finita i cittadini sono stufi di avere un sindaco cosi strafottente..!

  • LT

    VINCERA’ SEMPRE LUI!!!

  • Ben-ito

    Quando c’era LUI si che i canali e le idrovore funzionavano !!!!

  • -kavalletta-

    A Littoria si circolava, a Latina no !!!!

  • Zingaropoli

    UN SINDACO TRASPARENTE, INVISIBILE, FINTO, UNA CARICATURA DI SE STESSO, UN PRINCIIPE DEL FORO CHE NON SA METTERE 2 PAROLE IN FILA……LATIINA HAI PERSO E SEI PERSA…

  • haran banjo

    che ci siano problemi su fogne e canali non ci piove. Che qualcuno debba assumersene la responsabilità politica non ci piove.
    Però una cosa non la capisco…..chi è quel genio che vuole passare per forza alla rotonda dell’aviatore con un simile nubifragio????????????

    Se dalla targa della macchina riuscissi a risalire all’identità del guidatore, vorrei assegnargli/le il premio di genio dell’anno….specialmente se fosse una persona di Latina poichè questo problema è ben noto da una quindicina di anni.

  • Disinvolto

    Non dimenticativi mai che questa era una palude e qualcuno dei nostri avi la bonificò, poi la speculazione edilizia ha praticamente “tappato” tutti quei bei canali di scolo!!!non parliamo poi della rete fognaria che non è stata adeguata all’incremento della popolazione; per di + non si applica nessuna opera per la pulizia di quei pochi canali rimasti, pieni di erbacce e sporcizie!
    Di Giorgi e company basta che pensano ad investire sul Latina calcio.

MandarinoAdv Post.