Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Frosinone, aeroporto fantasma: la Digos acquisisce i documenti

Gli uomini della Digos stanno passando al setaccio carte e documenti della società “Aeroporto di Frosinone” nell’ambito dell’inchiesta avviata dalla procura del capoluogo ciociaro sullo scalo aereo «fantasma».

Il pm Adolfo Coletta indaga per l’ipotesi di peculato dopo che la società ha sostenuto costi significativi (si ipotizzano 3 milioni di euro) senza arrivare a realizzare l’opera, che molti ritengono impossibile e che altri invece giudicano indispensabile per il rilancio economico della Ciociaria.

Gli agenti del dirigente Cristiano Bertolotti hanno acquisitivo molta documentazione che ora stanno esaminando per verificare tutte le spese sostenute fino ad oggi dalla società.

L’idea di un nuovo aeroporto civile nel Lazio aveva sollecitato un acceso dibattito politico intorno alle tre città candidate ad ospitarlo: Latina, Frosinone e Viterbo. Ma alla fine la struttura non è stata realizzata da nessuna parte.

Comments

comments

  • Ben-ito

    Ecco…quelli che vogliono l’aeroporto a tutti i costi
    FATELO A LATINA

MandarinoAdv Post.