Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Lettera del figlio di un pendolare al sindaco

Caro Sindaco,

mi chiamo Antonio e ho 5 mesi, volevo raccontarti una storia, forse tu puoi aiutarmi. Mio papà prende il treno tutte le mattine alle 5.45 per andare a lavoro e la sera rientra sempre molto tardi e molto stanco, talmente stanco da mettersi sul divano ed addormentarsi quasi subito e non giochiamo mai. Io credevo che lui lavorasse 13/14  ore al giorno ma invece la mamma mi ha detto che papà  ne lavora solo 8.

Anche se sono piccolo i conti non mi tornato. Come mai papà lavora 8 ore e sta fuori casa molto di più? Mamma mi ha spiegato che papà fa il pendolare e che i treni della nostra città sono un vero disastro. Tutti i giorni bisogna trovare un parcheggio e se lo trovi devi farti almeno 1 km a piedi (i mezzi pubblici hanno orari un po’ strani), Tutti i giorni il treno porta ritardo, e sovraffollato e sporco. Per arrivare a Roma ci mette almeno 1 ora, un’ora passata in piedi su treni vecchi e sporchi. Una volta arrivato a Roma è quasi fatta 20 minuti di metro ed arriva a lavoro.

La parte peggiore è il rientro. Infatti papà quando cerca di tornare a casa deve aspettare almeno 1 ora in stazione perché il treno è in ritardo e deve far una gran fatica a salirci perché ci sono centinaia di persone che devono prendere lo stesso treno fatto di poche carrozze. Bisogna sbrigarsi per salire per trovare un posto in piedi e non rimanere fuori. Finalmente il treno parte da Roma Termini stracolmo ma come quasi ogni giorno il treno si ferma in mezzo alle campagne, o si ferma ad una stazione con i freni in fiamme. La cosa poi più strana è che il treno ha sempre l’aria condizionata spenta/rotta,  i finestrini sono bloccati ed i bagni, rotti anche loro, emanano una gran puzza. Dopo un pochino le persone che stanno ammassate nel treno iniziano a sudare, la temperatura aumenta  la puzza pure e i tanti pendolari stanchi e stremati dal viaggio non vedono l’ora di arrivare a casa.

Papà finalmente ha terminato la sua odissea quotidiana ed è rientrato a casa. Ora volevo chiederti tu non puoi fare niente? Non puoi fare qualcosa affinché la stazione di Latina sia più efficiente cosi che il mio papà possa rientrare a casa un po’ prima e meno stanco? Mi piacerebbe tanto giocare e stare un po con lui.

Grazie

Antonio

Comments

comments

  • Ehmmm

    Purtroppo il sindaco è impegnatissimo a far fare le rotonde alle ditte degli zingari.

  • é Agghiacciaaantèèè!!! ho pauuraaaaàà!!

    Che città del 3 mondo che siamo… che schifo.. solo tasse e 0 servizi!!! ma prima o poi voleranno le teste vedrete..

  • luciana ciardi

    A ogni votazione i nostri politici si svegliono all’alba e fanno promesse ai pendolari…una volta eletti se ne fregano….bravi!!!

  • Alessia

    La stessa situazione la vive chi,come me,ogni giorno prende piu’ volte l’fs per andare e tornare da scuola,sovraffollati e sporchi,spesso non si riescono ad aprire nemmeno le porte per quanta gente schiacciata vi e’ sopra. E molto spesso,arrivo tardi a scuola o ad un appuntamento perche’ non posso salire,e sono costretta a lasciarne passare 2,anche 3 finche’ non ne passa qualcuno con qualche buco per me. Cosa costa aggiungere qualche pullman in piu’ e pulirli? Stessa situazione da 5 anni per me,sono indegnata

  • Alessia

    Indignata*

  • haran banjo

    penso che il sindaco sia l’autorità meno indicata in proposito. La lettera del bimbo deve essere indirizzata alla Regione Lazio e all’amministratore delegato di FS. Speranze di miglioramenti non ce ne sono visto che la nostra è una Repubblica Non democratica fondata sul pareggio di bilancio. Dunque per far tornare i conti ad ogni costo come Merkel e Draghi vogliono bisogna tagliare a più non posso. Ahivoglia a scrivere lettere. Tutto tempo sprecato.

  • vinxlt

    Ma di cosa vi lamentate? non avete voluto la metro leggera,adesso attaccatevi al TRAM…..

  • macio

    Anche il signor moscardelli ha viaggiato sui treni e ha detto che avrebbe fatto qualcosa ma non ha fatto un bel niente nemmeno lui prima di lamentravi con il sindaco ed e’ giusto lamentarsi bisogna icazzarsi con treniitalia

  • Ben-ito

    Oramai il populismo stile talk show “spopola” anche qui.,…
    Forse la lettera andava indirizzata a Trenitalia…Ah è vero, è meglio far polemica contro il sindaco che contro un colosso come trenitalia

  • Boh

    Non vuole essere una polemica contro il sindaco ma è una richiesta di aiuto. E’ chiedere un aiuto a chi ha più voce

  • Claudio

    Avete mai preso il treno Roma-Napoli delle 18:50 ? Che ne pensate ?

  • Cinico

    carri bestiame….. è questo che i cittadini italiani sono diventati bestiame da macello, per lo Stato, la Regione, la Provincia il Comune e per finire la UE che spadroneggia a casa nostra dicendoci cosa dobbiamo fare con i nostri soldi.

  • Gloria Marescka

    X Ben-ito. Che lei è un sostenitore del sindaco l’hanno capito anche i sassi. Adesso spiegaci perché il tuo sindaco, prima delle elezioni, aveva promesso di risolvere il problema dei pendolari.

  • Alfano J.

    Caro piccolo Antonio, una volta la ferrovie venivano gestite dallo Stato. E funzionavano: treni puliti, stazione pulite e libere dai dormitori degli extracomunitari. Poi è arrivato un piccoletto con i capelli finti. Corruttore, evasore fiscale. Proprietario di TV e giornali. Affermò che lo Stato è un carrozzone e che era meglio privatizzare la cosa pubblica. E la cosa pubblica non ha funzionato più. Si sono arricchiti i suoi amici a discapito del cittadino onesto.

  • Ehmmm

    I fascisti devono andare a fare in ano!!!vero ben-ito??

  • haran banjo

    finalmente qualcuno come ben-ito (ed altri) che accende il cervello e non fa spettacolini di quarto ordine

  • povera italia

    x alfano j
    Anche nell’ex U.R.S.S i treni erano gestiti dallo stato……e non aggiungo altro.

  • vinxlt

    Continuo a ribadire per le zecche decerebrate e manipolate che non avete diritto di polemizzare ,in quanto c’era la possibilita’ di creare una metro leggera e non l’avete voluta.Quindi rinnovo l’invito di attaccarvi al TRAM……

  • collega pendolare

    confermo che il treno delle 5.45 da latina a roma è sempre stracolmo, non si riesce neppure ad appoggiare la schiena alla parete.

    Il parcheggio, in compenso, a quell’ora si trova facilmente.

  • VELLO

    UN RAGAZZINO DE 5 MESI SA SCRIVE?? MA NON VE SENTITE PRESI IN GIRO PUR DE DAR CONTRO AL SINDACO??

  • Boh

    Vello sei un genio, ti sei reso conto che un bimbo di 5 mesi non sa scrivere. La lettera del bimbo piccolo vuole essere il simbolo di tutti quei pendolari che ogni giorno perdono ore della propria vita a causa di disservizi. In questo caso questo papà come tanti altri perde ore di vita che potrebbe condividere con il figlio. Tantissime persone a causa dei disservizi perdono ore di vita che potrebbero dedicare ad altro. Il bambino della lettera chiede un aiuto, non condanna nessuno. Chiede al proprio sindaco se può fare qualcosa. Purtroppo i semplici cittadini sembrano non avere voce in capitolo. Gli chiede se può fare qualcosa per rendere la stazione più efficiente e se può fare in modo che il suo papà e cosi i tanti altri pendolari possano recuperare ore di vita da dedicare alla propria famiglia ai propri interessi.

  • VELLO@Boh

    No dai sono modesto…il genio sei tu e vinxlt…che non avete capito la mia ironia
    Pur di dar contro al sindaco gli date incarichi ( AD Trenitalia) che non ha
    auuauauauau

  • Boh

    UNO NON GLI DA CONTRO GLI CHIEDE UN AIUTO. SEMMAI LO VALORIZZA

  • Seconda Classe

    Ma come quando il SINDACO DIGGIORGGI era in regione ,addirittura in commissione trasporti AVEVA FATTO TAPPEZZARE le pareti di tutte le stazioni pontine VANTANDOSI DI AVER FATTO AGGIUNGERE NUMEROSE CARROZZE NUOVE ed ora ci si lamenta?

    Di cosa vi lamentate? Lasciate che il sindaco insieme a tutta la sua compagine politica vadano in giro a bordo di lussuose automobili .

    Di cosa vi lamentate se PROPRIO VOI DI LATINA in preda al nostalgico folklore delle camicie nere ,avete STRAVOTATO per la POLVERINI,GALETTO e tutti gli altri farabutti?

    EPPOI non scordatevi che avete avuto dei vostri rappresntanti in parlamento e in senato …..continuate ,continuate a riverire anche l’EX SINDACO ZACCHEO (ex senatore con pensione da nababbo) che raccomandava le sue figlie alla cialtrona che avete votato …..tanto le figlie del vostro beniamino ex sindaco a ROMA papa’ gli ha acquistato casa ,modesti appartamenti al centro!!!!

    METTETEVELO NELLA TESTA I DISATROSI RISULTATI ATTUALI SONO FRUTTO DELLE VOSTRE SCELTE ELETTORALI E DELLA VOSTRA INDIFFERENZA !!!!

  • 1932 Fra

    volevo vedere se prima del 45 in Italia succedevano queste cose…. e’ ora di svegliarsi…. il sindaco come tutto il resto dei politici di Latina e’ un cialtrone che da quando e’ in carica non ha minimamente risolto nessuno dei gravi problemi che affliggono la nostra citta’ . Ha pensato bene insieme ai suoi compari a farsi gli affari suoi . Non dico che tra i politici pontini sia il peggio ma la citta’ si aspetta ben altro…. e se si continua cosi per anni le teste cominceranno a volare sul serio … e a quel punto sara’ festa grande..

  • davide

    chiamate MAIETTA VI REGALA LA PATENTE

  • Lillo

    Quando c’era LUI i treni erano puliti e arrivavano in orario. Ora tenetevi questi treni post comunisti

  • Boh

    Ricordiamoci la Littorina

  • Giangiacomo Tubilando Mazzon della Fontana

    che noia i tveni, io vado solo con il mio autista pevsonale nella Mevcedes decappottabile: lavoratovi, pevchè non pvendete anche voi l’automobile ?

  • royaldog

    “Quando c’era lui i treni partivano in orario, quando c’era lui ci deportavano in orario…” [cit.]

MandarinoAdv Post.